Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

“Break my chains-Il domani appartiene a noi” di Lorena Nigro

Scheda libro:

  • Titolo: Break my chains-Il domani appartiene a noi
  • Autore: Lorena Nigro
  • Editore: Self publishing
  • Genere: Romance, autoconclusivo
  • Pagine: 254
  • Ebook: 1,99
  • Kindle unlimited: disponibile
  • Cartaceo: 9,99 flessibile-rigida 18,00
  • Data di uscita: 6 maggio 2021

Link di acquisto

Recensione a cura di Elisa Mura

Prima di approcciarmi a un libro, curioso subito nella trama, per carpirne gli elementi essenziali e farmene un’idea generale. Ho iniziato Break my chains con un po’ di pregiudizi riguardo il protagonista, lontanissimo dai miei canoni, a suo agio in una realtà che ho sempre guardato con dissenso.

Lorena Nigro ha però il dono di rendermi simpatico qualunque suo personaggio, anche se le loro caratteristiche non mi appartengono. In questo caso parlo di Oliver, detto Pitbull per una ragione precisa: un uomo all’apparenza rude e senza peli sulla lingua, il corpo cosparso di tatuaggi, che si è allontanato dalla famiglia – a parte il più calmo fratello Tim con cui divide l’appartamento – e svolge, comunque, un lavoro dignitoso in un’azienda. Un impiego che stona con la sua personalità? Ollie ha come una doppia identità: è un hooligan. Tutti sappiamo chi sono, ma forse sono più noti in Italia col termine ultrà; quelli che prendono il tifo da stadio fin troppo seriamente ed entrano in contrasto con le tifoserie avversarie in maniera spesso violenta e vendicativa.

Sono entrata nelle loro dinamiche grazie all’autrice, finora era un argomento a me sconosciuto, se escludiamo le informazioni sentite in televisione (non sono mai entrata in uno stadio, quindi) perciò è stato illuminante, anche se, personalmente, non condivido questi comportamenti.

Ollie è il capo degli hooligan, dei Loose Dogs, perciò chiamato Pitbull, del Portsmouth, rispettato dai compagni che lo affiancano negli incontri e sicuramente conosciuto anche dagli agenti di polizia. Capita che, dopo una rissa, il ragazzone venga portato alla centrale. Lui ha un caratteraccio ma non è una cattiva persona, ed è ciò che di consueto esce fuori nei romanzi di Lorena: se i suoi protagonisti si presentano con durezza e sfrontatezza, nascondono un lato ricco di tenerezza.

Oliver è reduce da un periodo molto complicato, lo ha segnato una profonda delusione verso una persona che amava e che lo ha deluso, in più è fortemente in contrasto con l’avversario hooligan di un’altra squadra, per motivi che ovviamente non posso rivelare, ma condizioneranno l’intreccio. Nella vita, però, entrano sovente delle persone che non ci aspettiamo, anche contro la nostra volontà, presenze che mutano la nostra routine e ci scompigliano le giornate. A scombinare la zona Oliver è l’arrivo improvviso di Chelsea, la migliore amica di suo fratello Tim, una ragazza molto carina e che non si lascia intimorire dalla rudezza del padrone di casa che, diciamolo, vede invadere la sua privacy in casa propria e non ne sembra affatto contento, nonostante lei lo abbia colpito per la sua avvenenza.

Chelsea non le manda a dire, ha accettato l’ospitalità dell’amico Tim e il suo incontro con Oliver è a dir poco un impatto emotivo; i due infatti non vanno affatto d’accordo, si pizzicano ma si attraggono quanto le calamite. Un grosso difetto delle giovane, oltre alla sincerità, è quello di provenire da una città cosiddetta nemica.

Una ragazza interessante, Chelsea, anche lei alle prese con un passato pesante, se non fosse per uno zio sarebbe sola al mondo, a parte il grande affetto che la lega alla costante presenza del suo amico, a cui vuol bene ma non ama. Senza neanche volerlo, entra nelle dinamiche che vedono Oliver protagonista, la sua realtà fatta di tifo e turbolenze, e ovviamente teme per la sua incolumità… perché sì, i sentimenti sono complicati da controllare, loro decidono per i protagonisti. Avrete capito che non si preannunciano rose e fiori, ma molto movimento nelle curve e passione amorosa.

Ho ripetuto all’autrice che sta acquisendo sempre più ingegno nelle sue trame, ci infila sempre qualche sfumatura thriller che a me piace molto. I suoi protagonisti sono ben strutturati e lo stile di Lorena va sempre migliorando.

Anche stavolta mi ha colpita in positivo e son certa che continuerà a sorprendermi.

Sinossi

Oliver ha trentun anni ed è un ragazzo rude, coperto di tatuaggi, piglio deciso e violenza da vendere. È un hooligan ed è a capo dei Loose Dogs. Respira per la curva del Portsmouth e il suo nome sul campo è Pitbull. Se nel lavoro ha la stima di tutti i colleghi, allo stadio il rispetto se lo deve guadagnare. Vive con il fratello Tim, e non potrebbero essere più diversi. Dove Tim è premuroso, Ollie è sfacciato. Unica regola? La casa deve rimanere un territorio neutrale. Se non quando, Chelsea, un’amica di Timothy, non entra nella vita di Oliver come un ciclone. Tra i due è subito guerra. Lei è di Southampton, la città della squadra rivale del Portsmouth e niente potrebbe andare peggio. Tuttavia, conoscendosi a poco a poco, viene fuori il passato turbolento di Ollie, fatto di segreti, di rancori mai sopiti, ma soprattutto tenuto vivo da un proposito di vendetta verso chi, anni addietro, ha causato la sua rovina.

Una storia d’amore e speranza, appassionata e forte, capace di spezzare qualsiasi catena.

Biografia autrice

Un'immagine pubblicata dall'autore.

Lorena Nigro nasce a Manduria nel 1986. Vive fino all’adolescenza ad Avetrana, diplomandosi in ragioneria e sposandosi con Marco. In seguito si trasferisce in provincia di Milano, dove comincia a lavorare come impiegata amministrativa. Nonostante sia mamma di un bimbo, il suo animo rimane quello di un’eterna ragazzina e di un’inguaribile sognatrice. Auspica alla realizzazione dei propri sogni; ama raggiungere traguardi, punta sempre in alto, affinché gli obiettivi diventino progetti futuri mirati alla pubblicazione.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Inizia con un blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: