Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

“Mafalda e le sue disavventure: Il Cantropodo” di Francesca Ottaviani.

Dettagli libro

  • Titolo: Mafalda e le sue disavventure: Il Cantropodo
  • Autore: Francesca Ottaviani
  • Editore: Self publishing
  • Genere: cozy mystery
  • Pagine: 242
  • Prezzo ebook: 0,99 € in pre-order dal 16-11-2020 
  • Prezzo cartaceo: 11,50 €
  • Data di uscita 22-01-2021

Link acquistohttps://www.amazon.it/Mafalda-sue-disavventure-Francesca-Ottaviani-ebook/dp/B08NJZBZPJ/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=Mafalda+e+le+sue+disavventure&qid=1606201487&s=books&sr=1-1

Sinossi.

Mafalda è una donna in carriera, di una bellezza non convenzionale, un misto tra una casalinga anni ‘30 e Carmen Sandiego, ma goffa e maldestra come pochi. È sempre alla ricerca di nuove avventure e nel paesino di Arpa, che da poco l’ha accolta, si annoia facilmente. Il suo lavoro di crisis manager le permette di viaggiare in tutto il mondo e affrontare progetti sempre nuovi. Nella vita di tutti i giorni, però, sfrutta qualsiasi occasione per mettersi nei guai. Odia tutto di Arpa, ad esclusione del suo lavoro e del novello ispettore di polizia, Giorgio Penta, per il quale ha decisamente una cotta. Arpa è piccola, piena di tradimenti, pettegolezzi e casalinghe disperate, ma dopo il terzo anno che Mafalda è lì, pur non volendo ammetterlo, comincia ad apprezzare la piccola comunità. Quasi il genere umano le appare più tollerabile in quell’angolo di mondo…Analizzando quello che le sembra un nuovo e succulento indizio per un’avventura, si caccia nell’ennesimo guaio, imbattendosi nel Cantropodo. Cosa si celerà dietro questa parola sconosciuta? Tra misteri, omicidi e amori, la nostra Mafalda ne combinerà di tutti i colori.

Recensione a cura di Daniela Sardella

Letture che ti sorprendono, ti divertono, che hanno quel pizzico giusto per accendere la curiosità, piccoli intrecci amorosi, situazioni altamente bizzarre e altro ancora! Vi è mai capitato di trovare tutto questo in un solo libro? Vi è piaciuto o avete pensato che ci fosse troppa carne al fuoco? Certo, la lettura, si sa, è soggettiva e come tale possiamo avere pareri differenti. Ero semplicemente curiosa perché mi sono imbattuta in questo testo assai diverso, un genere che ho apprezzato in maniera particolare.

Amabili Letture, come sapete, partecipa a diversi Blog Tour o Review Party. Questi eventi hanno il compito di far girare le nuove uscite letterarie tramite una recensione, un’intervista e varie segnalazioni. Spesso, per scelta dell’autore stesso, nelle recensioni si sviluppa un particolare importante presente nel manoscritto. Questo serve a far accrescere la curiosità in ogni possibile e probabile lettore, evidenziando succulenti informazioni. Oggi abbiamo il piacere di prendere parte al Blog Tour che vede protagonista la scrittrice Francesca Ottaviani con l’ultima uscita: ” Mafalda e le sue Disavventure. Il Cantropodo“. Oltre ad esser onorati e felici, la cosa che più abbiamo apprezzato, e soprattutto io, è stata la scelta dell’elemento da sviluppare, ovvero il genere Cozy Mystery. Come potete notare ci sarà tanto da scoprire, quindi partirei con le prime informazioni: Cos’è il Genere Cozy Mystery?

Cozy Mystery


Il cozy mystery è quello che in italiano potremmo definire “giallo da ombrellone”, ossia un giallo con atmosfere frizzanti. Il termine cozy letteralmente si traduce come “accogliente”. Questo perché mancano la parte ansiogena dei thriller e le scene di violenza esplicita.
Ci sono invece scene divertenti, omicidi e non manca un pizzico di rosa.
Solitamente, è presente un’investigatrice amatoriale che nella vita fa ben altro.
In questo libro, Mafalda è un così detto tagliatore di teste e nel tempo libero fa l’impicciona.

La scelta di spiegare il genere e l’argomento affidato ha il suo ‘Perché ‘!

Come potete notare, la definizione del Cozy Mystery, il cosiddetto Giallo da ombrellone ci conduce inevitabilmente nella storia stessa, affiancata dalla già corposa Sinossi. Sembrerebbe che ci sia poco da dire, invece No! Certo non sarò Io la colpevole nello Spoilerare il resto. Ci sarà un colpevole ma di altra natura. Quindi andiamo a gradi e scopriamo insieme cosa ci propone La scrittrice.

La nostra Protagonista indiscussa è Mafalda, non il grazioso personaggio che conosciamo tutti, ma un’altrettanto graziosa Donna dall’aspetto Vintage, con la chioma appariscente dalla quale nasce quel soprannome menzionato spesso tra le righe: “La Rossa”. Mafalda è una figura Unica nel suo genere, di certo non passa inosservata a causa del suo Outfit Eccentrico e Singolare (un soprabito a fiorellini, e un cappello a fande larghe stile Fedora vi dice qualcosa?). Incuriosita ho sbirciato alcune foto e mi son fatta la mia personale idea. Ma andiamo avanti! Come dicevo, Mafalda è una donna Unica e questa Unicità non le permetteva di passar inosservata, poi aggiungiamo al contesto il paesino ‘Arpa’! Arpa è una cittadina molto piccola, il classico paesino dove tutti conoscono tutti, dove tutti sono informati su tutti, dove tutti sono pronti a tendere la mano. Però! C’è il Però! Quello che fa accendere quel campanellino d’avvertimento.

Un paesino tranquillo ma con gente forse troppo Curiosa tanto che, quella curiosità apparentemente innocua spesso sfocia in pettegolezzi, che a loro volta generano Misteri.

Una storia ad effetto Domino.

Ecco, la nostra Protagonista si ritrova in questa realtà leggermente stretta, fuori dalle sue abitudini, eppure quel sentore iniziale riguardo i paesani inizia a svanire pian piano. Si rende conto della sua particolare curiosità verso persone e fatti o misteri celati da falsi sorrisi, dialoghi sussurrati di notte, gli stessi dialoghi che è solita ascoltare per noia, fino a quando non capta una parola inusuale: Cantropodo.

Scatta la scintilla in Mafalda, scatta la curiosità! Lei che ama investigare, ficcare il naso in faccende forse Insulse, eppure, secondo il suo modesto parere, forse in quelle situazioni insignificanti e gente che ama spettegolare, si può celare qualcosa di misterioso, pericoloso e magari ficcare il naso può portarla ad avvicinare il nuovo “Ispettorino”. Un piano niente male per Mafalda! Ma dove la porterà tutto questo? E quella parola Cantropodo affiancata a Pericoloso, cosa voleva dire? Di cosa parlavano le sue vicine?

Non sarà solo quella strana Parola ad accendere l’interesse del lettore. Ricordate abbiamo accennato a un Colpevole, ma di cosa? Omicidio? Presunto Omicidio? La trama si infittisce ma non perde né leggerezza, né quella particolare effervescenza che accompagna il lettore pagina dopo pagina. Troppe cose non tornano! Un paesino tranquillo avvolto nel mistero di questo Omicidio, quella parola: il Cantropodo che mette in guardia non solo Mafalda, strani intrecci, verità taciute e nascoste che si rivelano…

Devo fermarmi non posso andare oltre nel raccontare. Posso dire con certezza che la storia non ci fa conoscere solo Mafalda. Altri personaggi fanno capolino tra cui l’ispettore Giorgio Penta, il sottoposto Mario, l’amica inseparabile di Mafalda, Clara, ancora il medico legale e tanti altri. Tutti hanno un ruolo importante, tutti hanno da raccontare qualcosa o nascondere qualcosa. Mafalda e Penta dovranno dividersi tra indizi, testimonianze, supposizioni e non solo. Il mio personaggio preferito è l’adorabile e smemorata signora Orsina, sono sicura che attirerà anche voi.

Come detto precedentemente, il cozy mystery è un genere completo. In questa storia il lettore è condotto pian piano verso la soluzione ai vari quesiti, però tutto è contornato da piccole e frizzanti situazioni capaci di stamparti un sorriso. Intrecci e possibili storie d’amore condite piacevolmente dagli stessi incredibili e singolari personaggi.

Voglio complimentarmi con Francesca Ottaviani per l’originalità utilizzata nel testo oltre l’accurata ricerca sotto vari aspetti. Mi sono divertita nel leggere le descrizioni sopratutto riguardo Mafalda e il modo di presentarsi. Io stessa ho dovuto e voluto svolgere determinate ricerche riguardo a tutti i dettagli menzionati nel libro, e vedere alcune immagini mi hanno aiuto a visualizzare “La Rossa”, donna meravigliosa e attraente. Inoltre la lettura interessante e leggera mi ha donato quella spensieratezza che in questo momento manca. Aggiungo i complimenti riguardo la perfetta organizzazione utilizzata nell’evento. A questo proposito c’è un concorso aperto. A seguire tutte le info.

VOLETE VINCERE UNA COPIA EBOOK? ❤️
Potete commentare ogni tappa del blog tour
Condividere ogni tappa nelle stories taggando @instabettybook
Seguite le pagine IG dei blog che partecipano al tour per non perdere nessuna tappa
29/01 il genere cozy mystery @amabililettureblog
30/01 presentazione del libro @vannola46
31/01 il personaggio di Mafalda @la bottega dei libri
01/02 l’ispettore Giorgio Penta @abookslife
02/02 personaggi secondari @illibroeservito
03/02 estratti @ognilibrounviaggio
04/02 ambientazione @letturesalepepe
05/02 intervista all’autrice @libri_una_magia
06/02 la copertina del libro @liberileggendo
07/02 alcune curiosità sul libro @secret_bookshelf

Biografia Autrice.

Non mi piace troppo parlare di me e quindi sia questo libro che il precedente contengono come biografia degli episodi di vita legati alla mia passione per la scrittura… che spiegano un po’ come mi sono ritrovata a questo punto, avendo pensato di fare tutt’altro nella vita. In linea di massima, la mia carta d’identità mi dà più anni di quel che mi sento e la mia città natale, Roma, fa parte della mia essenza. Ho un rapporto di amore e odio con la mia amica Ispirazione, che immagino come un drago mansueto che all’occorrenza sputa fuoco.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Inizia con un blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: