Review Tour “Lento Inafferrabile” di Marta Arvati

Dettagli Prodotto:

  • ASIN: B08M3HTKNC
  • Editore: PubMe (27 ottobre 2020)
  • Lingua: Italiano
  • Dimensioni file: 1397 KB
  • Utilizzo simultaneo di dispositivi: illimitato
  • Da testo a voce: Abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Word Wise: Non abilitato
  • Lunghezza stampa: 311 pagine

Link d’Acquisto:

Recensione a cura di Jennifer Gaspari:

Ho sempre sostenuto che c’è un tempo destinato per ogni libro e che una storia, se letta nel giusto istante possa divenire parte di noi, entrarci dentro e conquistare un posto nella nostra anima. Come tristemente sapete, cari amici di Amabili, stiamo vivendo in un tempo in cui i chilometri non sono più distanze da percorrere, ma una misura che ci separa gli uni dagli altri. L’anno passato, e a quanto pare, anche quello che vivremmo, ci hanno ormai abituati a vedere dei confini ben delineati tra noi ed il resto del mondo, tra noi e le avventure che potremmo vivere, ma che ci sembrano così lontane, così inimmaginabili, così inafferrabili. L’unico modo in cui possiamo tornare a viaggiare, al momento, rimane la fantasia, e allora affidiamoci a quella! Che sia attraverso le immagini di un film, o tramite le parole scritte di un libro, l’importante è che non si perdano la voglia, lo spirito e il piacere di scoprire e allargare i nostri orizzonti, con un viaggio che, chi lo sa, magari potrebbe compiere il nostro destino, rivelarci il nostro scopo, o magari potrebbe svelarci chi siamo veramente.

Marta Arvati con la sua ultima prova letteraria ci regala il modo per tornare a metterci in strada e iniziare un percorso attraverso l’America, percorrendo tragitti che sanno di avventura, arrivando a destinazioni che profumano di vita.

“Lento Inafferrabile” è un romanzo meraviglioso!!!

Se avete voglia di uscire, anche solo con la mente e con il cuore, dalla classica routine casalinga, e vivere sei mesi a bordo di un’auto senza avere una meta decisa, affidandovi solo alla penna di un’autrice che con questo romanzo ha superato sè stessa, allora preparate lo zaino con quel ritenete indispensabile e allargate le vostre menti perché vi attende una vacanza che vi stravolgerà l’esistenza!

Prima di raccontarvi di cosa parla esattamente questo libro voglio fare una premessa: ho letto ormai parecchi romanzi di Marta e devo dire che ogni volta sono stata catturata dal suo modo molto “americano” di costruire le storie, di raccontarle e di farle concretizzare attorno a noi. In ogni suo libro si ha la sensazione di essere all’interno del racconto, di viverlo assieme ai protagonisti. Il suo linguaggio fluido e giovanile, ma non banale, rende il tutto assolutamente piacevole e accattivante. Perciò l’idea di affidarmi a lei per un viaggio attraverso le città e i paesi degli Stati Uniti mi ha subito stimolato la curiosità. Mi aspettavo, però un libro che rispettasse un po’ l’impostazione “romance” dei suoi precedenti scritti, ed invece sono stata totalmente inghiottita da un’idea di romanzo assolutamente nuova, fresca, diversa e incalzante! E’ un romance, sì, ma totalmente inaspettato, con un contorno fatto di chilometri macinati, legami di amicizia che crescono ad ogni tappa, incontri che arricchiscono non solo i protagonisti, ma anche noi, e una meta che racchiude un mistero, un significato da scoprire. Devo ammettere che per tutto il romanzo mi girava e rigirava nella mente la strofa di una canzone di Mengoni , che recita:

“Mi sentirei di dirti
Che il viaggio cambia un uomo
E il punto di partenza
Sembra ormai così lontano
La meta non è un posto
Ma è quello che proviamo
E non sappiamo dove
Nè quando ci arriviamo (…) il senso del viaggio è la meta il richiamo”

A questo punto, spero di avervi abbastanza incuriositi, perciò penso sia giunto il momento di farvi salire in macchina e partire, finalmente, per questo misterioso viaggio. Per prima cosa vi devo presentare due dei nostri tre protagonisti: Tristan e Jay Dawson. Due fratelli completamente diversi, con caratteri diversi, vite diverse e ambizioni diverse. Due fratelli che si ritrovano a dover accontentare la richiesta di un padre che chiede loro di mettersi in viaggio. Assieme. Senza una meta. Senza un perché. Entrambi titubanti, dopo averne discusso, decidono di partire scoprendo, anzi riscoprendo, un chilometro dopo l’altro l’essenza di un’amicizia e di una fratellanza persa per strada, smarrita tra i vicoli di due mondi separatisi da diverse esperienze di vita, perduta a causa del timore di raccontarsi, conoscersi, confrontarsi e non riconoscersi più. A loro, nella prima tappa del viaggio, si unirà anche Allyson che, per caso (forse), deciderà di intraprendere un percorso fatto di incognite ma anche di sfide con sè stessa. Ben presto si instaurerà tra i tre ragazzi una sorta di legame, una connessione che li legherà indissolubilmente. Piano piano, lentamente diverranno inseparabili, come tre linee che sembravano destinate a viaggiare parallelamente, senza toccarsi mai davvero, senza incrociarsi, e che poi però, qualcuno o qualcosa ha deciso di far intersecare, di far avvicinare, incrociare per creare un unico percorso. Più solido. Più ricco. Più profondo. Pieno del vero significato della vita. Durante il loro cammino due di loro si innamoreranno e altri due scopriranno che può esistere l’amicizia tra uomo e donna, e ancora, altri due capiranno che il legame tra fratelli può andare oltre la distanza, oltre la vita che si sceglie di intraprendere, oltre le differenze. Passeranno assieme sei mesi, in cui incontreranno persone che accresceranno il loro cuore, le loro conoscenze, che faranno capire loro che l’orizzonte può svelare molto di più di una semplice linea di confine, che una vita passata assieme può essere la meta più preziosa di un viaggio, che tutto ciò che ci si lascia dietro le spalle non sempre segna una fine, ma a volte apre semplicemente un nuovo inizio. E alla fine, alla fine… tre esseri umani arriveranno al termine di un viaggio completamente cambiati, rafforzati, pronti a vivere (davvero) una nuova occasione. Scopriranno che la loro meta era sempre stata dentro di loro, tra loro, in loro.

Il libro di Marta tocca corde che fanno vibrare l’anima. Dà il via ad un percorso di vita che, soprattutto se affrontato in un momento come questo, aiuta a ristabilire, anche in noi stessi, un ordine che la realtà di tutti i giorni spesso si lascia scappare. E’ come se ricostituendo un equilibrio nelle vite di Jay, Ally e Ty, la Arvati ci prendesse per mano e ci portasse a guardarci allo specchio, mettendoci a nudo e chiedendoci se quella che stiamo vivendo, è davvero l’esistenza che vogliamo, se i legami che abbiamo con le persone che amiamo godono del massimo impegno che potremmo offrire loro.

Marta ci chiede di metterci in gioco, pagina dopo pagina, lentamente e coraggiosamente.

Ho avuto la netta impressione che assieme ai suoi protagonisti e assieme a me, anche la stessa autrice stesse compiendo un percorso emotivo e personale in queste pagine. E, con questa assonanza di sensazioni, Marta mi ha completamente sedotta. Quando dentro una storia si percepisce l’anima di chi lo scrive, quella storia acquisisce un senso profondo, tangibile e questa volta, completamente afferrabile!

Voglio ora dire che “Lento Inafferrabile” è, per me, il suo libro più riuscito!!!

Mi sono immersa totalmente nella narrazione, ho ascoltato tutte le canzoni che ne compongono la colonna sonora. Ho pianto, ho riso, ho sofferto, ho gioito. Ho sentito su di me ogni singola sensazione descritta in questo libro. Nulla di scontato, nulla di banale. Un viaggio meraviglioso!! Ho sempre consigliato i racconti della Arvati, ma questa volta avrei voglia di urlarvelo, di imporvelo questo libro perché mi ha aiutata a capire che, anche quando non vediamo la fine di un viaggio, anche quando la meta non ci è chiara, dobbiamo sperare, dobbiamo cercare di viverlo coraggiosamente, intensamente e pienamente quel viaggio.

Grazie di cuore a Marta per avermi dato l’occasione di viaggiare assieme a Jay, Ally e Ty. Mi sono innamorata di ognuno di loro, tanto da sentirmi il magone in gola nel momento in cui ho dovuto salutarli. “Lento Inafferrabile” è un romanzo che non si dimentica, ma che si abbraccia ogni volta che ci si sente un po’ soli.

Buona Amabile Lettura

Sinossi:

Ci sono cuori strappati che da soli non sanno ricomporsi, bordi frastagliati che non combaciano più. Io ero così, prima di incontrare Tristan, e per quanto provassi a rimettere insieme i pezzi, mancava sempre qualcosa.”

Dicono che quando intraprendi un viaggio, non sia tanto la destinazione, ma il viaggio in sé, a cambiarti dentro e che soprattutto, dopo, non sarai più lo stesso. Quando Tristan Dawson e suo fratello maggiore Jay, troveranno al posto del proprio padre, una lettera che è più l’itinerario di un viaggio da intraprendere insieme, non riusciranno ad afferrare il senso di quello strano regalo. Ma, anche se per motivi completamente diversi, alla fine accetteranno quella bizzarra avventura. Tra di loro non scorre buon sangue e questo sarà palese fin dalla prima tappa a Richmond, dove s’imbatteranno in Allyson Camden. Anche lei, alle prese con il suo viaggio on the road post laurea, deciderà (sebbene con estrema diffidenza) di unirsi ai due fratelli, dopo essere rimasta a terra con la propria auto. Tappa dopo tappa, i loro cognomi, le loro radici, i loro ricordi, finiranno per sovrapporsi, portando alla luce una conoscenza che li ha visti uniti fin da bambini, ma divisi dal tempo e dalle circostanze. Sarà allora che ogni scelta del destino sembrerà quella giusta, soprattutto quando il più schivo dei fratelli Dawson attirerà l’attenzione della fragile Allyson. Ma se per una volta quello stesso destino avesse avuto un piccolo e insospettabile aiuto e se davvero la meta di un viaggio non fosse solo un luogo? Ricordate quello che si dice? Esatto: non si è più gli stessi dopo. E forse è proprio questa la parte migliore.

Torna per la collana Brightlove (Pubme), Marta Arvati con un romanzo on the road pronto a scavare a fondo nei vostri cuori, alla ricerca di una felicità dimenticata e di tutti quei legami che non dovremmo mai perdere lungo la nostra strada. Perché, per quanto sia dura ammetterlo, il viaggio più incredibile e spaventoso, resta quello verso l’amore. 

Biografia Autrice:

Nata il 10 dicembre 1977 a Verona (VR), diplomata a pieni voti al liceo scientifico, ha alle spalle un percorso di studi che comprende materie come paleografia, glottologia, filologia, storia della lingua italiana, storia del teatro e dello spettacolo, legate alla passione per la parola e la scrittura nelle sue svariate forme. Altra sua grande passione è il disegno, nel quale ha imparato da sola a destreggiarsi prediligendo lo stile dei manga e i ritratti. L’amore per i manga e gli anime l’ha poi portata a studiare la lingua giapponese, complessa ma estremamente affascinante. Tra le letture preferite è sicuramente da includere “Il profeta” di Kahlil Gibran.

Alcune sue poesie sono state inserite in una raccolta di autori contemporanei dal titolo “Riflessi”, della casa editrice Pagine, e finora ha pubblicato otto romanzi:

  • “L’inverno nei suoi occhi” (contemporary romance) edito Collana Floreale (PubMe)
  • “La lunga strada di Sara” (contemporary romance) edito Collana Floreale (PubMe)
  • “Chiave di violino” (contemporary romance) edito Collana Floreale (PubMe)
  • “E il Diavolo si innamorò” (paranormal romance) edito Collana Floreale (PubMe)
  • “Fino a te” (sport romance) edito Collana Floreale (PubMe)
  • “Nessuna distanza” (romance New Adult) edito Collana Brightlove (PubMe)
  • “Noi 2 per caso” (chick lit) edito Collana Brightlove (PubMe)
  • “Lento Inafferrabile” (romance New Adult – on the road) edito Collana Brightlove (PubMe)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: