“Drax II. Il deserto di sangue” di Elvira Mastrangelo

Scheda Libro

Titolo: Drax volume 2 il deserto di sangue

Autore: Elvira Mastrangelo

Editore: Inspired

Genere: Fantasy dragoso

Data uscita: 1 giugno 2019

Pagine: 213


Sinossi


Drax e gli stessi Figli dei Draghi sono pietrificati per ciò che è accaduto a Nadia. Nessuno ha la certezza se l’Aydahar sopravvivrà, o cosa di lei emergerà dal limbo in cui il tocco di Arild l’ha spinta. Questo, però, non impedisce a Liberto ed Alexandro di tentare qualsiasi gesto disperato, in cui trovano, in Ahmet Udehëq dei Fis, un nuovo alleato.
E mentre Aiace tenta ancora di vedere in Nadia la donna che un tempo aveva amato, è suo fratello Nardo a riportare a Drax un alleato antico e sconosciuto, liberato dalle segrete in cui era stato rinchiuso.
La guerra è ormai alle porte… Quanti cadranno? Quali speranze saranno spezzate? Perché gli Haurrak, i Figli dei Draghi, iniziano improvvisamente ad avere memoria di chi erano un tempo?
Se il loro desiderio di emergere non sarà appagato, brucerà ogni cosa che li circonda.

Recensione a cura di Elisa Mura


Non sei mai stata destinata ad essere un fuoco fatuo nel tempo.
Sei nata per bruciare, Nadia, e nel mentre… bruciare i tuoi nemici.>

Bentornati nel mondo di Drax, la città dei figli dei draghi, che avevamo lasciato nel bel mezzo di un destino assai incerto. Ovviamente non potevo mancare al secondo appuntamento di questa avvincente trilogia fantasy.


Stregone. Draghi. Morti. Feriti. Futuro. Guerre. Niente di tutto ciò esisteva nella sua mente prima di conoscere Nadia. E se fosse davvero stato tutto già scritto? Se non avesse abbracciato il suo destino milioni di persone sarebbero morte.


Nadia è in balia di un fato terribile: il suo comportamento torbido rischia di infrangere ogni scintilla benevola scoccata nella prima parte, potrebbe incendiarsi in qualcosa che guasterà quel minimo di equilibrio che gli Harruak erano riusciti a ottenere con le loro neo alleanze, alcune molto fragili; basterebbe poco a farle vacillare.


La ragazza ha un piano diabolico, ma deve agire in fretta poiché si sta inevitabilmente trasformando in un essere che non può controllare. Ciò destabilizza perfino i suoi compagni, che in questo volume conosciamo meglio. In primis Liberto il senza pietà e Alexandro, il più giovane tra il gruppo. Tra i clan, invece, le cose non vanno meglio, tra loro hanno differenti tradizioni. Inoltre due dei capi vogliono ottenere la mano di Nadia: Amhet, un guerriero innamorato che mi ha da subito ispirato simpatia e Anrild, un uomo che ambisce al potere e non all’amore.

E il povero Aiace? Lui che amava Nadia prima che iniziasse tutto questo, e ancora non si è arreso all’idea di averla persa.


Tutto mentre ci si prepara a una guerra che promette una scia di morti al suo passaggio. Re Karim, sovrano di Alabastron, sta procedendo con il suo esercito ed è deciso a non arrestare la sua marcia. Nel frattempo Onak, il ragazzo che tutti ritenevano un semplice contadino, è stato mandato da Nadia a incontrare la tribù degli Inerti, un popolo dalle usanze discutibili, in cerca di un’Alleanza. Questa sua avventura però si intreccia con la verità sulle sue origini, che di certo rivelano una grande sorpresa.

Chi vincerà la guerra? Ma soprattutto, chi sono i veri nemici?

Questo secondo volume è ancora d’impatto e curato del primo, certo piuttosto crudo e sconvolgente, inoltre le rivelazioni non sono affatto scontate. Di certo questo fantasy si differenzia dagli altri romanzi sui draghi, giacché il drago, in realtà, ha un ruolo predominante sul proprio figlio, l’esempio eclatante è Tanelas, il drago di Nadia che la sta portando verso il cambiamento, un tempo legato a un’altra persona. L’autrice pone le azioni dei figli dei draghi sotto una luce diversa e spesso discutibile, proprio per far capire che a volte neppure quelli che consideriamo eroi sono sempre dalla parte della ragione.

Vi sono molte figure interessanti quali il druido e lo stregone e ancora tante cose da scoprire nel terzo volume. Avevo detto nella prima recensione che Nadia era la mia preferita, nonostante gli sviluppi, lo è ancora. È un personaggio che ha accettato il suo destino e non si compiange, anzi è geniale, ma solo se lo leggerete capirete cosa intendo.
Se siete appassionati del genere, come lo sono io, fa per voi.

Alla prossima!

Biografia Autrice

Elvira Mastrangelo nasce nel 1990 a Battipaglia, una città nella provincia di Salerno. Studia per conseguire una laurea in Filologia, Letterature e Storia dell’antichità, in seguito ad una maturità classica. Dopo un girovagare attraverso l’Italia e alcuni mesi a Londra, decide di tornare per provare a realizzare il sogno che l’accompagna sin da bambina, quando a soli 11 anni scriveva racconti e già adorava il genere fantasy e horror: diventare una scrittrice. Attualmente insegna italiano alle scuole medie e gestisce il blog LettereRumorose (e l’omonima pagina di Facebook). Ha autopubblicato “Di luce e di ombre” nel 2017, e ha vinto due concorsi letterari nel 2018 con i racconti “Mare nostrum” e “Io, tu”, pubblicati da Sensoinverso edizioni rispettivamente nelle raccolte “Come Marylin Monroe” e “(Ri)partenza da Nasso. Da un sogno lungo ed incredibile, duro lavoro e voglia di mettersi in gioco, nasce l’idea della trilogia di Drax che attualmente conta due volumi sugli store “Drax – La rinascita degli Haurrak” e “Drax – Il deserto di sangue”.

Notizie Casa editrice

La CASA EDITRICE INSPIRED DIGITAL PUBLISHING, si occupa di pubblicare romanzi di giovani autori in formato digitale. Abbiamo scelto di seguire la strada degli EDITORI NON A PAGAMENTO (NO EAP), mettendo a disposizione degli scrittori tutta la nostra professionalità ed esperienza a costo zero.
Siamo inoltre una realtà moderna e ci rivolgiamo soprattutto ai giovani esordienti, selezionando fra i manoscritti che riceviamo, quelle opere che più spiccano per originalità e coinvolgimento nella lettura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: