“Il dubbio di Signora Morte e altri racconti” di Francesco Loretucci

Scheda libro

Titolo: Il dubbio di Signora Morte e altri racconti

Autore: Francesco Loretucci

Editore: Horti di Giano

Genere: Racconti

Data uscita: 21 dicembre 2018

Pagine: 114

Link acquisto: https://www.amazon.it/dp/1790963745/ref=as_sl_pc_qf_sp_asin_til?tag=dany05-21&linkCode=w00&linkId=f7ff35731f8682b2a326fc413c9ecf3d&creativeASIN=1790963745

Sinossi

C’è chi ama giocare con la morte, altri preferiscono scherzarci sopra. Questo è il caso di Francesco Loretucci che attraverso interessanti giochi di stile ha raccolto fantasiose storie il cui tema è incentrato sulla nostra nemica numero uno. La Morte, nell’immaginario collettivo, ha da sempre rappresentato quella fase della vita che ogni persona di certo spera di raggiungere il più tardi possibile. La paura di morire è, senza dubbio alcuno, presente in quasi tutte le culture del genere umano. Se cerchi un libro che ti diverta, in cui la figura della morte sappia umanizzarsi, talvolta entrando a diretto contatto con gli altri personaggi “mortali”, scendendo anche a patti con questi, “Il dubbio di Signora Morte” fa al caso tuo. Se hai voglia di sperimentare in un unico libro diversi modi per raccontare il modo di agire della la figura della Morte nel suo compito – a volte vissuto con soddisfazione, altre come ingrato dovere -, troverai in questo testo quel che cerchi. Nove racconti tra riflessioni, spunti curiosi e divertimento puro dall’ironico al sarcastico, dal raffinato all’esilarante. Ironizzare sulla Nera Signora è il modo con cui l’autore ha voluto far apparire il sorriso sul volto dei lettori, perché l’humor nero può anche alleggerire lo spirito e far scoprire che esiste anche qualcosa che la Morte può temere: uno iettatore!

I proventi dell’autore per sua scelta verranno devoluti interamente alla LAV (Lega Anti Vivisezione). Edizioni Horti di Giano.

Recensione a cura di Elisa Mura


Chi non ha paura della morte?

Beh, io credo che ognuno di noi affronti questo timore da quando se ne ha la consapevolezza. Cerchiamo il modo di ingannarla, la sfidiamo fino all’ultimo respiro, a volte però si arriva a desiderla andando contronatura.
Spesso la identifichiamo come un’ombra incappucciata provvista di falce, mentre altri come un angelo che ci porta via dalla vita terrena.

L’autore ha ripescato dal suo cassetto questi racconti, scritti anni prima come ha precisato in una nota, creati con un tocco di genialità, ironia, e descrivendo la morte in diverse vesti: da una piaga da cui non possiamo sfuggire; da un incontro in cui trattenere un sorriso diventa complicato, alla morte che si erge a giustiziera quando in vita è stato impossibile ottenere una giusta soluzione, o quando il vero nemico è l’umano stesso.


9 racconti, 9 modi diversi di parlare della morte, alcuni sono brevi ma in ognuno ho riscontrato una forte emotività e l’introspezione di Loretucci scorrono tra le righe in modo evidente, dando vita a storie davvero interessanti, alternando le prospettive e spesso usando toni sarcastici in temi molto dolorosi.

Tutto ha inizio con “Il dubbio di Signora Morte”, il racconto che ritengo il mio preferito, dove l’autore riunisce sei invitati in un salone, tutti pronti a incontrare un padrone di casa che da tempo non si vede in giro, ma un imprevisto guasterà l’atmosfera curiosa: un omicidio. Ma chi è morto? Il colpevole sarà da ricercare tra i presenti ma il colloquio tra loro e la polizia porterà a scenari impensabili.


Poi abbiamo un racconto denso di ironia, Crisantemo Lamorte, un uomo noto portatore di iella, una sfiga tremenda, da far terrore persino alle entità ultraterrene, che però lo riterranno utile in altre situazioni.


Fa seguito La morte in una versione tecnologica, un risvolto in cui ci si augura di non aver alcun aggeggio di comunicazione.


Ma non voglio dire di più o rovinerei la vostra voglia di leggerlo, precisando inoltre che ci si può emozionare anche in uno scritto di poche pagine.


Da un po’ di tempo ho iniziato ad apprezzare queste raccolte e vorrei che tutti iniziassero a dare più possibilità a queste pubblicazioni, in cui si scoprono più sfumature dello scrittore. Buona lettura.

Biografia Autore.

Francesco Loretucci nasce a Roma nel 1975.
La sua produzione letteraria inizia durante il periodo in cui
studia presso il Laboratorio di Scrittura Creativa di Roma
(questi racconti fanno parte di quegli anni).
Le sue prime esperienze sono di sceneggiatore per diversi
disegnatori di fumetto, registi freelance e correttore di bozza per aspiranti scrittori.
Al momento vive in Scozia dove traduce, dall’inglese/americano, film e serie di varie case di produzione internazionali per il mercato Italiano, Paradise PD per Netflix. Ha fatto sempre per Netflix traduzioni di:
Deadly Class prima stagione e diversi film tra cui: 31; 4.44 ultimo giorno sulla Terra; Blood father; The colony; Paziente zero. Serie: dottor Oz per Sky e consulenza per Tales from the loop (Amazon). Collabora, inoltre, come consulente per l’adattamento con diversi dialoghisti e direttori di doppiaggio per film, serie, anime
e cartoni animati.

Notizie Casa editrice

Le Edizioni Horti di Giano nascono dalla fusione di molte arti: la scrittura, il disegno, la comunicazione. Grazie alla passione che ha guidato lo spirito artistico di un gruppo di lavoro già affiatato per le esperienze condivise in passato, ha preso forma Horti di Giano come centro culturale, punto di riferimento per chiunque avesse qualcosa da dire, in modo che le proprie potenzialità artistiche, nei vari settori, non rimanessero nascoste per essere dimenticate.Noi cerchiamo quella fiamma che accende le emozioni dei nostri autori, sogniamo un mondo editoriale dove chi merita possa esprimersi liberamente e non dietro pagamento. Per questo abbiamo deciso di iniziare un viaggio nell’editoria sul finire del 2018, continuando a sposare la causa NO EAP (No Editoria a pagamento) già presente nelle esperienze precedenti, perché non si deve pagare per pubblicare un libro. Un testo va pubblicato se meritevole di esserlo.Questo deve essere per i lettori che decideranno di condividere la nostra passione e il nostro Animus letterario una garanzia di qualità, che soffia sulle vele della nostra nave, come Argonauti attraverso le ostili terre dell’editoria selvaggia, alla ricerca di un terreno fertile in cui coltivare le parole che faranno germogliare nuove storie, tutte da vivere.

Una risposta a "“Il dubbio di Signora Morte e altri racconti” di Francesco Loretucci"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: