“Il Fante di Picche” di Valentino Meynet

Scheda libro

Titolo: Il fante di Picche. La prima indagine di Smiley Grant e David Colburn

Autore: Valentino Meynet

Editore: Self-publishing

Data Uscita: 3 luglio 2018

Pagine: 140

Genere: Giallo/Thriller

Link acquisto: https://www.amazon.it/dp/889349423X/ref=as_sl_pc_qf_sp_asin_til?tag=dany05-21&linkCode=w00&linkId=010758868c43c3bd4c2e2d11ac9aec4f&creativeASIN=889349423X

Trama ufficiale

Smiley Grant vince un viaggio su una nave da crociera che lo porterà dall’Inghilterra fino in Italia. Riabbraccerà David Colburn, famoso investigatore privato e suo vecchio amico. Incontrerà personaggi noti alle cronache, ma anche illustri sconosciuti. Indagherà al fianco dell’amico su affascinanti ragazze, losche figure e persone apparentemente insignificanti. Insieme cercheranno di sventare un omicidio profetizzato da un fantasma per bocca di una sensitiva. Sullo sfondo di un cielo azzurro e di un mare cobalto, la bianca Sweet Mary maestosamente solca le onde, ignara del caleidoscopico vorticare di eventi che travolgeranno i suoi passeggeri.

Recensione a cura di Daniela Sardella

Nuova lettura e quindi nuova recensione. Siete pronti? Cominciamo! Oggi andiamo di “Giallo”. Vi trascinerò in un caso singolare dove non mancheranno misteri, segreti, inganni, sotterfugi, persone ambigue e forse una Vittima.

Inutile ripetervi che amo il genere Giallo, o thriller, perché offre l’opportunità di studiare il caso secondo la propria logica. Mi diverte cercare il colpevole, capire le dinamiche e il movente, ma la cosa più bella per me è non riuscire a risolvere il caso prima della fine, che si tratti di una lettura o di un film. Il racconto banale o il finale scontato non piace a nessuno, quindi se l’Autore è riuscito a tenere viva l’attenzione, per me ha già vinto, e in questo preciso caso è Riuscito nel suo intento. Prima di andare avanti, come giusto che sia, vi presento Valentino Meynet e il suo avvincente Giallo “Il Fante di Picche”. Detto ciò, siete pronti a salpare? Bene, allora preparate le valigie perché l’Autore ci porterà tutti in Crociera!

Ebbene si, come già accennato nella Sinossi, tutto si svolge nella nuovissima nave da Crociera Sweet Mary. Un viaggio inaugurale dove saranno presenti figure importanti tra cui la bellissima diva del cinema Martine Geller, un nobile inglese, il famoso Detective David Colburn e ovviamente accanto a tante presenze importanti, non possono mancare i classici giornalisti. Tra gli ospiti ci sarà anche Smiley Grant. Proprio quest’ultimo, riuscirà a partecipare alla Crociera grazie a due biglietti omaggio ottenuti grazie alla partecipazione, e vittoria, di sua moglie ad un Concorso letterario per nuovi scrittori. Unico problema: Lei non c’è più a causa di un incidente avvenuto esattamente poco dopo la consegna del manoscritto.

Nel vedere quei biglietti, Smiley resta confuso e spaesato. I ricordi dolorosi lo porterebbero a rifiutarli, ma poi, guardando una testata giornalistica, legge l’annuncio dell’imminente viaggio e nota i nomi di presenze importanti pronte a salpare con la Sweet Mary. Guarda un po’ fra essi trova un vecchio amico: il Detective Colburn, così decide di partecipare all’avventura ignaro di quello che a breve sarebbe successo.

Il giorno della partenza qualcosa e qualcuno attira l’attenzione dei nostri principali protagonisti: Smiley e Colburn, tanto da metterli in guardia e purtroppo non finisce qui! Poco dopo, una donna li avvicina confessando loro l’inquietante premonizione avuta due giorni prima della partenza. Secondo lei, infatti, l’imminente viaggio si sarebbe ben presto tinto di rosso! Nella premonizione tutto era chiaro: le carte preannunciavano un delitto. A detta della donna, Il Fante di Picche era pronto a colpire, la Regina di Cuori non aveva scampo! Ma chi erano queste figure? Era mai possibile una storia del genere?

Per Colburn le coincidenze non esistono! Prima la visione di un oggetto strano nascosto nel bagaglio di un passeggero, a seguire le informazioni stravaganti della donna, sicuramente tutti ingredienti che portano a mettere in allarme il nostro formidabile Detective! La Sweet Mary si trasformerà veramente in una scena del delitto?

E mi fermo qui! Ciò che posso fare è invitarvi a leggere questo Giallo e magari provare a capire e valutare tutti gli indizi forniti passo passo dai personaggi che popolano la storia. Ogni persona nasconde qualcosa, nessuno escluso! Tutti innocenti, tutti colpevoli e sopratutto Il Fante di Picche colpirà davvero? La Donna di Cuori chi sarà mai? Quanto possono essere vere le parole pronunciate dalla premonizione? Se volete le risposte…

La paura del lettore è sempre la stessa: trovare il racconto scontato e banale. Quando a un certo punto hai capito già il finale, che sia una storia d’amore o un thriller, il lettore perde totalmente l’interesse lasciando definitivamente la lettura. In questo caso posso dire che non ha deluso le mie aspettative. A un certo punto avevo compreso un passaggio fondamentale delle indagini ma nemmeno questo mi ha portato alla risoluzione del caso, quindi Smiley e Colburn mi hanno sorpreso, Valentino mi ha sorpreso. Certo la scrittura è ancora acerba, in fin dei conti parliamo di una prima esperienza letteraria, ma l’autore ha tutte le “Carte in tavola” per poter migliorare ancora. Bravo Valentino Meynet e io vi aspetto al prossimo delitto, prossimamente su Amabili.

Nota.

Vorrei sottolineare un punto importante, e mi collego alla dichiarazione fatta dallo stesso scrittore Valentino Meynet. Sicuramente, per chi conosce il famosissimo Hercule Poirot, personaggio creato da Agatha Christie, si renderà conto delle similitudini con il detective menzionato in questo manoscritto. Questo aspetto non è casuale e lo stesso Meynet lo dichiara nell’introduzione. Amante del Giallo si è ispirato alla grande Scrittrice utilizzando lo stesso stile sperando di fare cosa gradita.

Biografia Autore

Valentino Meynet è nato ad Aosta nel 1981. Arrancando con sufficiente profitto nei banchi di scuola, si è diplomato cuoco nel 1999. Svolge con passione e professionalità il suo lavoro. Un giorno si è trovato tra le mani una penna, alcuni fogli ed invece di disegnare si è messo a scrivere. E non vuole smettere. Non spera certo di arricchirsi con i libri, ma di dare un buon esempio a tutti coloro che hanno un sogno nel cassetto da realizzare. Le avventure dei suoi protagonisti continuano negli altri suoi libri “Un nome per un cadavere”, pubblicato nel 2008 e “La maledizione del Faraone” pubblicato nel 2017.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: