“Legàmi” volumi 1 e 2 di Ilaria Ferraro e Simona Di Iorio

Dettagli Prodotti:

Copertina flessibile: 175 pagine
Editore: Independently published (17 aprile 2019)
Collana: Legàmi
Lingua: Italiano
ISBN-10: 1731324006
ISBN-13: 978-1731324009

Copertina flessibile: 254 pagine
Editore: Independently published (1 gennaio 2020)
Collana: Legàmi
Lingua: Italiano
ISBN-10: 1679997920
ISBN-13: 978-1679997921

Link d’acquisto:

Recensione a cura di Jennifer Gaspari:

Eccomi qua, ancora una volta a parlarvi di un libro, o meglio questa volta vi parlerò di due libri, due tomi, per una sola, straordinaria storia. Devo però partire dal principio e premettere che questi due volumi sono i “figli” di un “libro madre” di cui Amabili Letture Blog si è spesso occupata in passato, scrivendone la recensione e ospitando qualche volta le sue autrici. Due donne, due amiche, due penne forti, sicure e talentuose. Sto parlando di Ilaria Ferraro e Simona Di Iorio, le autrici de “Le verità di Numeesville”. Dovete sapere, che “il duo atomico”, come sono state ormai ribattezzate, sono anche due mamme. Vi dico questo perché? Perché è la ragione per cui sono nati i due libri di cui vi parlerò oggi.

“Legàmi” nasce da una storia che esisteva già, e che ho personalmente letto e amato molto, e dalla curiosità dei figli delle nostre due autrici di leggere ciò che le loro mamme avevano creato. Nasce così, con semplicità e spontaneità, un progetto che io ho trovato geniale. Vi spiego ovviamente il motivo. Per chi non avesse ancora letto “Le verità di Numeesville”, beh vi consiglio di farlo perché è un grande peccato, per chi invece già, saggiamente, l’avesse letto e amato (trovo quasi impossibile il contrario), conosce già la storia, conosce già i personaggi, l’ambientazione e il finale… quindi già sa quanto sia assolutamente coinvolgente lo stile e quanto sia lampante il genio delle autrici. Qui, con “Legàmi” viene tutto confermato. Ho trovato però una sorta di arricchimento della storia, una specie di coinvolgimento diverso, integrativo. Quindi posso innanzitutto assicurare a tutti coloro che hanno già letto “il libro madre”, che leggere “Legàmi” non è qualcosa di superfluo, ma un accrescimento del primo ad opera del secondo, e viceversa. Per chi non conosce la storia, ve la illustro un po’.

Chiudi per un attimo gli occhi… Immagina un paesino di montagna, in quel Canada fatto di boschi e laghi e tanta neve. Sei nata e vissuta lì, hai trascorso un’adolescenza fatta di amicizie più o meno importanti, e ne hai vissuta una in particolare, una che ti ha lasciato il segno, una che ha influenzato il resto della tua vita. Ti chiami Sophie e assieme a Beth e Claire, vivi uno di quei legàmi che non si spezzeranno mai. Vi chiamano le tre Numees del lago, su cui si narra una strana leggenda, una leggenda che sembra voglia avverarsi ad ogni costo. E’ così che un giorno, un orribile giorno, una di loro sarà la protagonista di un incidente, o un suicidio, o un omicidio. Un caso irrisolto, un caso che nessuno a Numeesville sembra dimenticare, che sembra aver spezzato le vite di tutti, ma in special modo la tua. Tu, Sophie Park che, assieme alla tua famiglia ti trasferisci e lasci il tuo paese natale per andare incontro ad una vita che non ti apparterrà mai completamente. Fino a che deciderai di tornare a casa e riprendere in mano quella vita dalla quale eri scappata ma che non ti ha mai abbandonata. Numeesville si riapre davanti a te, con i suoi ricordi, con i suoi lati lucenti, i suoi paesaggi mozzafiato, i suoi amici, i suoi vecchi amori. Ma davanti a te riaffiorano anche tutti i lati oscuri, la morte di Beth, i misteri mai risolti, quelle strane presenze.

Un misterioso thriller, un’adrenalina perfetta, una costruzione intricata ma magistralmente costruita, una scrittura omogenea, anche se creata a quattro mani, scorrevole, vivace e mai noiosa… MA. Il “ma” qui mi è d’obbligo!! Nonostante la storia sia la stessa de “Le verità di Numeesville”, ho sentito e palpato un’atmosfera più raggiungibile e comprensibile da un pubblico più giovane. Alcune scene hanno una intensità leggermente più “light”, il linguaggio mi è sembrato più fresco, alleggerito. L’intensità degli argomenti arriva comunque, ma in maniera meno sonora, meno severa. Attraverso questa scelta, chiamiamola di “addolcimento”, a mio parere, la storia si è arricchita di nuove sfumature, non perdendo nulla in precisione e fascino, ma regalando quell’alone di fanciullezza in più, molto utile per capire, forse di più, gli stati d’animo delle tre amiche durante la loro adolescenza. Mentre nel “libro madre” mi sono immedesimata completamente in Sophie quando torna a casa, qui non ho potuto fare a meno di capire appieno la giovane Beth. I suoi pensieri, la sua visione della vita, le sue sensazioni mi sono arrivate come un pugno nello stomaco. Ho anche apprezzato la scelta di dividere la storia in due volumi, in modo da dare quel momento di respiro che la storia altrimenti non ti lascia, essendo da leggere tutta d’un fiato; e devo dire di aver amato con tutta me stessa i disegni che sono stati inseriti tra le pagine e che hanno regalato quella magia che solo una matita può regalare, quelle sfumature di leggerezza ma di grande malinconia che si respirano nel libro.

Uno, o meglio due, libri completamente nuovi quindi, che mi hanno accompagnata di nuovo a Numeesville, luogo in cui oramai mi sento completamente a casa. Vi svelo anche che spero di tornarci presto, ma penso che accadrà, visto che Simona ed Ilaria una ne pensano e cento ne fanno. A queste due autrici vanno i miei più sinceri ed emozionati complimenti perché non è da tutti riprendere in mano la propria storia e rielaborarla così, mantenendone tutto il meglio, ma rendendola a prova di giovane lettore.

Buona Amabile Lettura

Sinossi 1:

Dopo il successo del thriller per adulti “Le verità di Numeesville”, a grande richiesta arriva il primo volume della versione per ragazzi, affinché anche i più giovani possano vivere e appassionarsi alle vicende dei protagonisti di questa storia carica di avventura e suspense. Canada. Una cittadina ai piedi delle Montagne Rocciose. Tre case isolate sulle rive di un lago. Un’antica leggenda indiana. Elisabeth, Sophie, Claire e Christopher sono cresciuti insieme come fratelli, ma solo tre sono diventati adulti mentre la scomparsa di uno di loro è rimasta avvolta nel mistero per dieci anni. Tutti vogliono credere in verità di comodo, ma a Numeesville nulla è come sembra e molti custodiscono segreti inconfessabili mascherati da bugie, intrighi e credenze radicate. A distanza di tempo però quel legame indissolubile tra i ragazzi darà loro la forza e il coraggio di andare alla ricerca della verità, fino a quando…

Sinossi 2:

Quando il finale sembra ormai scritto e inevitabile, l’inaspettato rimette tutto in discussione, nella vita così come nell’indagine di Sophie Park. Infatti Beth Madison, la ragazza scomparsa dieci anni prima in circostante misteriose, torna a far sentire la propria presenza agli abitanti di Numeesville, perché ha ancora qualcosa da dire loro: il mistero si cela dove nessuno osa guardare e nasconde qualcosa di inconfessabile. In un crescendo di tensione e suspense, Sophie si ritroverà quindi a mettere seriamente a repentaglio la propria incolumità pur di svelare quella verità celata per troppo tempo, tanto sorprendente quanto dolorosa. Il tanto atteso secondo volume della dilogia young adult “Legàmi” (tratta dal thriller per adulti “Le verità di Numeesville”) arriva finalmente su Amazon per soddisfare la curiosità dei lettori più giovani che si sono appassionati alle avventure di Sophie Park, dei suoi amici e di tutti gli altri abitanti della cittadina canadese di Numeesville.

Biografia Autrici:

ILARIA FERRARO : Nata a Milano nel 1976, diplomata in lingue straniere ha proseguito gli studi alla Facoltà di Scienze Politiche all’Università Statale di Milano, per poi decidere di seguire la sua vera passione, i viaggi. Ha lavorato presso vari Tour Operator internazionali, poi in seguito ha deciso di dedicarsi alla famiglia, senza trascurare però la propria vena creativa, espressa in vari ambiti.

SIMONA DI IORIO: Nata a Bollate (MI) nel 1975, ha conseguito il diploma all’istituto magistrale e dopo molteplici esperienze di lavoro anche come educatrice, attualmente è impiegata part-time e si dedica alla famiglia senza però mettere da parte le proprie ambizioni: non si sente arrivata nella vita e ha voglia di mettersi ancora in gioco.

Entrambe, amiche da anni, si sono affacciate con entusiasmo al mondo della scrittura, motivate dalla stessa passione, tanta fantasia e voglia di emozionare gli altri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: