“Laila e il Coronavirus” di Nicole Vascotto

Dettagli Prodotto:

Copertina flessibile: 48 pagine
Editore: Scienza Express; 1 edizione (29 febbraio 2020)
Collana: Piccoli scienziati crescono
Lingua: Italiano
ISBN-10: 8896973929
ISBN-13: 978-8896973929

Link d’acquisto:

Recensione a cura di Jennifer Gaspari:

Da qualche mese a questa parte siamo tutti entrati in una realtà talmente inimmaginabile da sembrare inspiegabile, non capibile per un bambino. I nostri figli hanno smesso di andare a scuola, di scendere in cortile a giocare a campana, o di correre dietro un pallone, o di giocare a nascondino. Le nostre bimbe non possono più andare a trovare le amichette, non possono più gironzolare in bici, non possono più far finta di volare dondolando su un’altalena. Il loro mondo, come il nostro, si è ristretto fra quattro mura, così da un giorno all’altro. I nonni, gli zii, gli amici che prima vedevano quando volevano, ora non possono più far parte della loro routine. Tutto ciò che prima era permesso e amato dai nostri bambini, ora non lo è più.

PERCHE’????

Se siete genitori questa è la domanda che vi siete sentiti porre decisamente molto spesso in questo periodo. Cosa dire loro senza spaventarli troppo, ma facendogli comunque capire il pericolo che incombe fuori dalla porta e che noi, mamme e papà, non possiamo far loro affrontare?

Ecco perché nasce “Laila e il Coronavirus” scritto da Nicole Vascotto ed edito da una Casa Editrice che ho scoperto grazie a questo libricino, e che non abbandonerò facilmente, la Scienza Express. Io sono mamma di due bambine in età prescolare, e spiegare loro che cosa stia vivendo il mondo in questo momento, vi assicuro che non è facile. Quei benedetti “perché” che aiutano i bambini ad abbattere le barriere della conoscenza, in questi mesi sono quintuplicati e divenuti una dura sfida, soprattutto per il fatto che le risposte sono decisamente difficili da trovare anche per noi adulti che purtroppo, quei “perché”, non li conosciamo poi così bene. Ma arriva Laila, che avendo 4 anni, riesce a parlare direttamente e comprensibilmente con i nostri bimbi e riesce a fornire loro quelle risposte che, scritte in un libro, risultano più vere, più rassicuranti agli occhi di un bambino.

In “Laila e il Coronavirus” ci sono tutte le risposte che cercate voi e che sperano di ricevere i nostri figli, tutte comprensibili, tutte accettabili e tutte scientificamente giuste. Quindi, senza aver bisogno di addolcire la pillola, i nostri bambini conosceranno ciò che devono sapere per accettare la situazione incredibile che stanno e che stiamo vivendo.

Parole semplici, semplici immagini, tutto alla portata dei nostri bambini. Un libro che le mie bimbe non mollano un attimo e che ha dato loro modo anche di confrontarsi tra loro, di darsi risposte a vicenda, e di insegnare anche a noi adulti per quanto tempo ci si devono lavare le mani, o come si debba starnutire nel gomito, o quanto siano importanti medici e scienziati.

Insomma, consiglio vivamente questo libro, anche perché segna e spiega un momento che mai dimenticheremo, ed un giorno credo aiuterà i nostri figli a spiegare ai loro, quanto sia importante e preziosa la libertà, quella libertà che loro da piccoli, per un po’ di tempo, non hanno avuto perché…

Buona Amabile Lettura

Sinossi:

Laila, che ha quasi cinque anni, spiega ai suoi amici cos’è il coronavirus, quali sono le regole da rispettare per evitare che il virus si diffonda e, soprattutto, di cosa non si deve aver paura: è sempre bello avere un’amica, tanto più con il camice, che ti spiega cose difficili con un linguaggio semplice ma rigoroso. Età di lettura: da 4 anni.

https://instagram.com/laila_e_il_coronavirus?igshid=yi2mepsdqrtq

Biografia Autore:

Nicole Vascotto nasce come architetto. Nel 2012 conosce il mondo dell’editoria collaborando con Nicoletta Costa al libro I gatti della mia vita (Scienza Express, 2012). Ed è subito amore. Si occupa di editoria, disegnando copertine, realizzando illustrazioni e curando la comunicazione di alcuni marchi editoriali.

Lei e Laila hanno iniziato a parlare di coronavirus e scienza sui social ottenendo seguito e apprezzamento.

Casa Editrice:

Leggere è un diritto nella società della conoscenza. Le questioni scientifiche, mediche e tecnologiche sono al centro del dibattito democratico. Nonostante questo, la distanza dei cittadini dalla lettura e dalle scienze è grande. Scienza express si propone di contribuire a ridurla. Quest’ambizione ci spinge a lavorare su più fronti, parlando a pubblici diversi.
Agli autori offriamo un progetto che li mette al centro dell’azione editoriale e più in generale culturale: ci adoperiamo per rendere disponibili le loro idee. Siamo convinti che gli autori vogliano dialogare per trasmettere conoscenza ma anche per sgombrare il campo dalle false convinzioni che spesso abitano le nostre menti. Vogliamo aiutarli a scrivere testi rigorosi e leggibili, in equilibrio tra la necessità di raccontare “la scienza così com’è” e l’aspirazione di individuare i propri lettori.
cittadini-che-non-leggono-ancora sono la nostra vera sfida, sono le vittime di una crisi culturale della quale vediamo i segni in troppi luoghi. Molte persone intorno a noi non hanno mai comprato libri, li vedono alti, inaccessibili, intellettuali, astrusi, a volte ostili: in una parola li vedono distanti. E poi i libri costano troppo. Vogliamo portare i libri a un clic e a pochi euro dai cittadini-che-non-leggono-ancora, anche perché tra di loro molti si fidano della scienza e hanno grandi aspettative sul suo ruolo per lo sviluppo.
lettori di scienza sono persone consapevoli di quanto vogliono leggere, che spesso s’imbattono in mille ostacoli per procurarselo. I libri sugli scaffali delle librerie, reali o virtuali, sono troppi e spesso la scienza si perde. I tempi della vendita si misurano in mesi, la vita di un libro scientifico in anni, e questo gap spesso condanna ottimi libri all’oblio. Vogliamo sfruttare le tecnologie della rete per rendere i libri di scienza disponibili nel tempo: crediamo che sia un controsenso rendere effimero per ragioni commerciali ciò che è duraturo grazie alle sue radici culturali.
Gli insegnanti, dalla materna all’università, sono la frontiera tra i cittadini e la lettura. A nostro modo di vedere, il sistema educativo deve tendere a far crescere la passione e l’abitudine alla lettura. A fianco di questo ci sono le scienze e il pensiero razionale che devono essere costantemente trasmessi alle giovani generazioni. Vogliamo che gli insegnanti abbiano gli strumenti per lavorare e, prima ancora, per “pensare informati”, con la facilità di accesso ai libri e alle risorse online che la loro professione si merita.
Dei librai apprezziamo la capacità di essere operatori culturali con il valore aggiunto della concretezza che viene da un’impresa economica e dall’essere radicati sul territorio. Sappiamo però che nell’ancor perdurante dinamica delle “due culture”, si trovano più a loro agio con l’una, essendo quella scientifica “l’altra”. Vogliamo dare loro strumenti agili, economici e moderni per essere informati e per accrescere la loro consapevolezza che i libri di scienza sono un’opportunità culturale per la società ed economica per la libreria.
Gli altri editori sono concorrenti di Scienza express, ma concorrenti non significa avversari, significa che noi assieme a loro concorriamo a rendere ricca e interessante l’offerta di libri scientifici. Siamo consapevoli che l’editoria tradizionale ha tanti e tali vincoli da non poter gestire, in modo economicamente responsabile, cataloghi articolati e duraturi nel tempo. Vogliamo condividere con loro progetti e opportunità, a partire da quelle tecnologiche che ci danno respiro e ampliano l’orizzonte dell’azione culturale di tutti.
Per dare corpo a tutto questo, puntiamo, sulla tecnologia, sulle reti on e off-line, sullo spirito di comunità che anima la scienza. Vogliamo costruire nuove vie per far leggere di scienza. In scienza e coscienza, siamo convinti che i libri debbano prima  essere fatti bene, e dopo ben portati vicino ai possibili lettori. I temi scientifici, medici e tecnologici sono il cuore del nostro essere nel Ventunesimo secolo.
Condividere libri è la nostra scommessa sul futuro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: