“Primo passo Apertura” di Ermes Cappeletti.

Dettagli Prodotto

Titolo: Primo passo Apertura

Autore: Ermes Cappeletti

Editore: WritersEditor

Data uscita: 13 febbraio 2020

Pagine: 442

Trama ufficiale

“Un passo alla volta, le porte della mente si aprono. Per molte basta un lieve tocco, altre vengono forzate. Alcune, i cui cardini di certezze paiono inamovibili, vengono abbattute. Mentre si scende in profondità nei meandri più oscuri, qualcosa si innalza. Si cade e si sale allo stesso tempo. E chi, o cosa, si cela nell’ultima stanza? Il primo passo inizia qui”.

Recensione a cura di Daniela Sardella

Vi siete mai chiesti se il sogno si possa definire una realtà? Studiosi dicono che: “Il sogno è una seconda realtà in cui continuiamo a vivere anche nel sonno. Il sogno è un parlare per immagini, e sogniamo perché abbiamo bisogno di un luogo dove essere liberi”. Interessante non trovate? Ma sarà realmente così?

Quesiti curiosi! Si, direi di sì, sopratutto se incontrate una lettura così particolare come è successo a me, dove Realtà e Sogno sono divisi da una linea molto sottile, per questo motivo, la definizione sopra citata mi ha lasciata perplessa. Come dicevo, c’è una sorta di verità in quelle parole, verità che si collegano perfettamente al libro ultimato qualche giorno fa, di cui oggi vado a parlare. Non conoscevo l’Autore e solitamente non amo questo genere, però, sinceramente, sono rimasta piacevolmente sorpresa dall’accuratezza utilizzata nei particolari, dalle descrizioni dettagliate non solo riguardo ai luoghi dove tutto si svolge, ma principalmente per le sensazioni e sentimenti che ogni protagonista esterna nella propria personale avventura. Detto ciò, non voglio dilungarmi oltre, passo a raccontarvi un po’ la storia affascinante scritta da Ermes Cappeletti: “Primo passo, Apertura”.

La storia è davvero complessa perché vede coinvolti diversi personaggi ed ognuno vive la propria vita e battaglia personale fino a quando, stranamente i destini non si intrecciano. Devo dire, inizialmente non è stato facile seguire il tutto. Ero confusa dai vari personaggi, non riuscivo a comprendere il collegamento, non solo tra loro, ma la vita stessa che conducevano, l’esperienza, il mondo di cui facevano parte, quello vero, per poi trovarsi catapultati in una dimensione totalmente differente. Nella Realtà erano come intrappolati dalla vita stessa, intrappolati dalla solita routine, dove si sentivano Inutili, Trasparenti, con la sensazione di non appartenere a quel mondo, la voglia di scappare e sentirsi finalmente liberi, ma quando soggiungeva la notte entravano in un luogo assolutamente contrastante.

Lo sa bene Mirco, uno dei personaggi che più mi ha colpito. Un ragazzo chiuso in sé stesso. Ormai intrappolato nelle mura della sua stanza, usciva solo per gli incontri con Mary la Psicologa. Mirco era bloccato nel vuoto, nulla poteva attirare la sua attenzione, donargli gioia, non c’era nulla che lo aiutasse ad uscire dal suo torpore, dal suo buio. Le cose erano precipitate ancor di più dall’incidente. Macchina a tutta velocità, un albero e davanti ai suoi occhi la parola “Fine”, ma non andò come previsto. Niente riusciva a donargli sollievo, o quasi! Da giorni era ossessionato dai sogni. Ogni notte entrava a far parte di un Regno magnifico fatto di giardini immensi. La cosa singolare era che il sogno non si ripeteva ma continuava come un’avventura a puntate. Sembrava vero, incredibile, strabiliante. Popolato da gente che lo stimava, ammirava, lui era finalmente qualcuno. Mirco faceva parte degli addestratori, preparatori dell’esercito che doveva proteggere quel luogo speciale. Accanto a lui c’erano Aldo e Rachele. Loro avevano il compito di istruire i nuovi elementi in una disciplina antica, mentre Mirco si occupava di strategia, ovvero studiare le mosse d’attacco. Un posto prezioso e magico come La Torre di Guardia aveva bisogno di protezione e loro erano le persone adatte. Qui Mirco era forte, importante, considerato un grande stratega, Mirco in quel mondo Valeva! Stranamente tutto finiva nel momento in cui si risvegliava. Fredde e insignificanti mura attorno a lui, nuovamente il Vuoto fino a quando non tornava a rigugiarsi nelle braccia di Morfeo e ritrovava quei giardini immensi, ritrovava sé stesso, ritrovava la vita che più amava. Immaginazione o Verità? Come poteva vivere in due mondi separati?

Oltre a Mirco, abbiamo diversi personaggi segnati da problematiche differenti come Andrea e Giulia. Con il loro sentirsi soli, sbagliati e insoddisfatti pur avendo una famiglia li distrugge. Sempre in cerca di qualcosa di giusto, di buono, sempre in cerca della libertà. Andrea ha la sensazione di trovarsi in trappola. Una ragazza che non ama veramente, un figlio inaspettato, la prospettiva della vita piatta, così giovane, non fa per lui. Mentre Giulia, la ricerca spietata dell’amore, l’illusione stessa dell’amore le crea confusione. Le manca qualcosa per sentirsi viva. Entrambi afflitti cercano una via d’uscita e stranamente incontrano una donna misteriosa, affascinante nel suo modo di parlare. Ammaliati dalla sua figura e dalle sue promesse, senza esitare un solo istante, la seguono. Ma chi è questa donna?

Il racconto è corposo pieno di colpi di scena. Ci sarebbe tanto da dire ma credo fermamente che ogni parola, ogni mio pensiero risulterebbe inutile perché bisogna entrare personalmente nella storia e con la dovuta attenzione. Lettura scorrevole e accattivante, piena di particolari e grande fantasia. Tutto ha un senso, tutti hanno uno scopo ben preciso da raggiungere. Fate attenzione! Nonostante parliamo di Fantascienza, l’Autore tratta temi attuali come il senso d’appartenenza, Diversità e Amicizia, nulla è lasciato al caso! Durante la lettura, se alcuni passaggi non risultano chiari, vi consiglio di prendervi il giusto tempo tornando un po’ indietro in modo da comprendere ogni passaggio, solo così potrete assaporare pienamente questo libro.

Sarò sincera. Non amo questo genere, ma devo dire che Ermes Cappeletti ha saputo catturare la mia attenzione ed ha suscitato la giusta curiosità, tanto da mantenere sempre vivo il mio interesse! Come lettrice potevo desiderare di più? Credo di No! Quindi non aggiungo altro se non i miei più sinceri complimenti. Il primo volume merita tanto, non voglio immaginare cosa succederà nel secondo!!

Buona Amabile lettura

Biografia Autore

Ermes Cappelletti nasce nel 1992 a Sondalo, un paesino del Nord Italia. L’autore trova nella lettura una fidata compagna e successivamente si cimenta nella scrittura di brevi racconti e poesie. A distanza di anni, l’autore finalmente realizza il suo più grande sogno, quello di scrivere una saga sulla natura umana sfruttando i principali generi della narrativa. Primo Passo. Apertura è l’esordio ufficiale edito da Writer Editor.

Notizie Casa editrice

La WritersEditor, fondata dallo scrittore Cristian Segnalini, autore dei libri (Verso i nostri sogni, L’inizio di una fine, Verso i nostri sogni2, L’inizio di una fine 2, Aforismando, Il mondo dei sogni infranti, Libero Scrivendo, Change Is Life e Anima d’inchiostro) in poco tempo è riuscita ad affermarsi e trovare molteplici scrittori, pronti a sposare un progetto innovativo ed efficace.
Nonostante le molteplici difficoltà per una giovane casa editrice, la WritersEditor ha saputo affermarsi velocemente, soprattutto per la propria serietà e professionalità nel lavoro svolto.

Nel 2016, l’autrice Alessia Perugino con ‘’Suono di un Silenzio’’ si aggiudicata ‘’l’attestazione di Giovane talento della poesia’’.
Sempre nel 2016, l’autrice Maria Giovanna Bonaiuti, con la sua ‘’Panchina Innamorata’’ si aggiudica ben 3 riconoscimenti:

1) PREMIO LETTERARIO “UN LIBRO PER L’INVERNO”

2) Premio Letterario Le Pieridi-Premio Speciale-con la “Panchina innamorata”

3) Premio Letterario Nazionale Giovane Holden per la sezione Poesia.

Il 2018 è l’anno di Ordo Mortis, di Salvatore Conaci. L’autore a poche ore dalla notizia della possibilità di preordine il proprio lavoro riesce a raggiungere oltre 300 preordini e più di 1.000 copie vendute in Italia, ricevendo anche 3 prestigiosi riconoscimenti:

1) Thriller dell’anno

2) 2° Nella classifica Bestseller di IBSN

3) Bestseller su Amazon

Attivi anche nel campo fieristico, nel 2018 la WritersEditor partecipa alla Fiera Nazionale della media e piccola editoria, dove l’autrice Sabrina Pennacchio con il suo ‘’At world’s end. Wanted pirates’’ viene inserita in Sold Out. L’autrice riceve anche il Premio della Critica 2018 al Concorso Letterario “Premio Eterna”.

Nel 2019, vengono annunciate oltre 20 pubblicazioni, tra cui:

1) Il Club degli Anonimi, di Giorgio Alfonsi, dove l’hashtag #entranelclub a poche ore dal suo lancio, diventa virale tra moltissimi lettori.

2) Amore di Papà, di Grazia De Gennaro. Un libro destinato a diventare un grido di speranza contro la violenza domestica sulle donne.

3) Giuseppe Guerrera, con il suo Viaggiatore Oscuro, dove dal mistero del Killer ne viene realizzata una vera e propria serie promozionale sui social.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: