Speciale: “Blogger uniti per le librerie indipendenti”.

Intervista a cura di Daniela Sardella

Fantastico Passaparola! E si cari amici grazie al classico passaparola siamo venuti a conoscenza di una bellissima Iniziativa. Questo è un periodo delicato. Tutto il mondo, compresa la nostra meravigliosa Nazione è stata colpita dal Covid-19. Grandi le conseguenze scatenate dal nemico invisibile, ogni settore ha dovuto affrontare vari problemi e chiusure, compreso il fantastico mondo della letteratura. In questo campo c’è una parte più debole: Le librerie Indipendenti.

La Parola stessa lo dice: Indipendenti! Queste librerie non appartengono a nessuna catena, nessun marchio, offrono letture differenti, forse poco conosciute ma di certo ogni libro racchiude storie che vale la pena conoscere. Vista la grande difficoltà qualcuno ha pensato di aiutare le piccole librerie con un iniziativa davvero, davvero speciale, un progetto ideato e diretto dalla Giornalista e Book Blogger Erika Zini. Molti hanno aderito e sostenuto il progetto e qui siamo fieri nel dire: Noi ci siamo! Amabili letture blog Partecipa con tutto il cuore, e lo faremo tramite Intervista.

Per capire in cosa consiste il progetto abbiamo posto alcune domande direttamente a Erika Zini. Cominciamo…

Come Blogger sono venuta a conoscenza, tramite passaparola, di questa iniziativa a sostegno delle librerie indipendenti. Vorrei sapere com’è nata l’ iniziativa?

Hanno coinciso una serie di eventi: la progressiva chiusura delle attività sia on che off line, il fatto che i libri non siano considerati beni primari, insieme alla notizia diffusa da ALI (Associazione Librai Italiani) che per il solo primo mese di chiusura si prevedevano 46 mld di perdite. Ad un settore già in crisi – ho pensato – questo potrebbe essere fatale, soprattutto per le realtà più indifese come le Librerie Indipendenti.

Erika Zini vorresti spiegare in cosa consiste l’ iniziativa?

L’idea è quella di coinvolgere i blogger nel parlare, per una volta, non di libri ma di librerie. Farne capire l’importanza all’interno del tessuto sociale e culturale, spronare i lettori a sostenerle nelle modalità consentite e messe in campo dalle librerie stesse valorizzando quindi il proprio territorio e il proprio valore.

 Queste piccole imprese affrontano un periodo difficile. Il mondo della letteratura, già sottovalutato, rischia ancora. Di quali danni parliamo?

Potrebbero accadere eventi a catena che speriamo non si verifichino: dalla mancata riapertura di librerie indipendenti alla chiusura di editori piccoli/medi per la perdita dei loro principali punti di diffusione (sia di vendite che di conoscenza, ricordiamo che anche prima del lockdown tutti gli eventi con pubblico sono stati sospesi). Anche per i grandi editori questo potrebbe significare un ridimensionamento delle novità in uscita  e meno investimenti su autori e pubblicazioni. Inutile dire che si potrebbero perdere anche molti posti di lavoro.

Quanti hanno aderito, e di quali figure parliamo? 

Hanno aderito – al momento – quasi 40 blogger di 16 regioni italiane. Insieme a loro si stanno muovendo anche molti sostenitori: radio, tv e blog d’informazione.
Colgo l’occasione per ringraziare davvero tutti i blogger che hanno aderito all’iniziativa plasmandola insieme a me e dando il loro contributo di passione e creatività ad ogni passo: senza di loro non sarebbe stato possibile niente di tutto ciò.

Pensi che tutto questo possa portare benefici non solo in questo momento particolare ma anche in futuro? 

Credo che valorizzare ciò che ci sta vicino possa aiutare tutta la nostra comunità, non solo quella del libro. Io stessa ho scoperto angoli della città che mi erano sconosciuti, ho intrecciato rapporti e non vedo l’ora che tutto torni alla norma per poter andare ad incontrarli di persona.

Vogliamo lasciare un invito particolare a tutti, che siano lettori, scrittori, blogger o persone che ancora non hanno avuto il piacere di conoscere questo mondo meraviglioso?

Un libro non può cambiarti la vita, ma le storie e i rapporti interpersonali sì. Ora non ci sono più scuse, il tempo per dedicarci ad un libro lo abbiamo: diamogli una chance, potresti iniziare un viaggio che ti accompagnerà per tutta la vita. Farlo insieme al tuo libraio di fiducia è anche confrontarsi e incontrare la storia giusta. Diamo importanza alle persone, possiamo davvero fare la differenza, se siamo uniti.

Voglio ringraziare Erika Zini che ha dato vita a tutto, grazie a tutti i blog che hanno aderito. Ricordate… Il mare è pur formato da piccole gocce! Tutti insieme siamo più forti!

Amabili letture blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: