“La Casa dalle Radici Insanguinate” di Roberto Ciardiello

Scheda libro

Titolo: La casa dalle radici insanguinate

Autore: Roberto Ciardiello

Editore: Dark Zone

Data Uscita: 26 Aprile 2017

Pagine: 224

Link acquisto: https://www.amazon.it/dp/B082XJDB6Y/ref=as_sl_pc_qf_sp_asin_til?tag=dany05-21&linkCode=w00&linkId=bcb7b1b7ee54e88486b809f278dddd80&creativeASIN=B082XJDB6Y

Sinossi

Cupo, Mago, Skizzo. Tre figure in agguato nell’oscurità, tre predatori in mezzo agli alberi, un unico obiettivo: svuotare la cassaforte di Villa Marchetti, residenza di facoltosi gioiellieri romani. Il piano: sorprendere la coppia di ritorno dal lavoro, entrare in casa, arraffare il possibile e filare verso una nuova vita, lontano dalla periferia degradata della città. Un gioco da ragazzi, come armare il cane di una pistola dalla matricola abrasa. Cupo, Mago e Skizzo questo credevano. Finché non hanno aperto la porta sbagliata.

Recensione a cura di Daniela Sardella

Inquietante, Agghiacciante, Sconvolgente. Così voglio definire la mia ultima lettura! Amo i thriller, la Suspense, l’azione! Da sempre ho una predilezione per questo genere che riguarda sia film, sia letture. Attenzione, parlo di preferenze, perché mi piace spaziare e variare, ma se devo scegliere, ovviamente l’occhio mi cade sul genere thriller. Devo dire che, questa volta, l’Autore mi ha letteralmente Scombussolato. La storia risulta vera, incredibilmente vera. Non parlo delle solite descrizioni, o no! Qui andiamo oltre. Mentre le pagine scorrevano veloci, immagini vere e proprie si materializzavano davanti a me creando un misto di emozioni, sopratutto Paura, anzi direi Terrore. Non scherzo! Scrivo ciò che l’Autore è riuscito a fare. Conoscevo già la sua penna, ma questa volta devo dire che si è superato grandemente. Sono davvero ansiosa di parlarne, quindi non perdiamo tempo e iniziamo. Oggi vi parlerò del secondo scritto di Roberto Ciardiello: “La casa dalle radici insanguinate”.

Già dal titolo e dalla cover accattivante si poteva intuire che, di certo, non mi aspettava una lettura noiosa, però non avrei mai e poi mai immaginato tutto quello che avrei trovato al suo interno.

Tutto inizia con due coniugi che fanno ritorno a casa dopo una giornata di lavoro, un lavoro non comune se pensiamo che abbiamo di fronte i proprietari di una nota gioielleria romana. Un giorno come tanti altri sta volgendo al termine, sono vicini al cancello della loro Villa quando tre figure avvolte nell’oscurità avanzano verso la loro vettura. In un primo momento, a causa della pioggia, non si rendono conto delle presenze, ma in un tempo brevissimo, si ritrovano con una pistola puntata in pieno volto. In pochi istanti realizzano cosa sta succedendo, la mente viaggia veloce, terrore nei loro occhi!

Cupo, Mago e Skizzo sono i nomi dei tre ragazzi incappucciati. Finalmente si trovano all’interno della Villa, organizzati, decisi, senza paura e pronti a tutto. Si muovono sicuri, sanno cosa fare, dove cercare, si sentono potenti, padroni ormai della situazione. Presto le loro vite sarebbero cambiate grazie a quel colpo, niente e nessuno avrebbe ostacolato quel piano perfetto, nemmeno il padrone di casa, che tentava disperatamente di temporeggiare l’apertura della cassa forte. Eppure, nonostante l’estrema sicurezza, percepiscono la presenza di qualcosa di strano in quella casa. L’ambiente all’interno risulta trasandato, trascurato, non rispecchia la classica realtà della gente ricca, proprio come una nota stonata capace di rovinare una splendida melodia.

Nello stesso tempo, il signor Marchetti, una volta aperta quella maledetta scatola, sapeva benissimo a cosa andavano incontro, ma non poteva più ostacolare il Destino, così, nonostante l’inquietudine sua e di sua moglie si decide, fa aprire la scatola ed è proprio allora che oltre la somma in denaro, i tre ladri, trovano le chiavi. In quel momento si scatenano reazioni differenti nella stanza. Cupo era euforico! Quelle chiavi nascondevano sicuramente un secondo tesoro, una stanza nascosta, un Caveau, I proprietari della villa tremavano già al pensiero, perché conoscevano la verità!

Indietro non si torna! La richiesta arriva come una lama che ti trafigge mille volte. Cupo non si sarebbe fermato, voleva di più, voleva sapere perché quelle chiavi erano custodite lì dentro. Non poteva sapere dove l’avrebbero condotto quelle maledette chiavi, dove l’avrebbe condotto la sua stessa bramosia.

Questione di attimi e lo scenario cambia! Mentre Cupo si dirige con euforia verso la scoperta, verso quelle scale avvolte nel buio, dove secondo lui lo attendeva altro denaro, Mago e Skizzo fanno una macabra scoperta. Resti umani davanti i loro occhi! Pezzi di vita, spezzati e congelati! Sbigottiti e paralizzati davanti a tale visione, si domandano perché quella gente stavano nascondendo un orrore simile. All’improvviso un urlo agghiacciante li paralizza ulteriormente, poi…

Non posso aggiungere altro, e se pensate che abbia detto troppo, vi sbagliate perché qui c’è davvero tanta roba. Questo è solo l’inizio di una storia incredibile! Come dicevo all’inizio, l’autore Roberto Ciardiello ha saputo non solo trasportare la mia mente tra quelle mura, mi ha fatto vivere sensazioni forti, davvero forti. In alcuni punti ho dovuto alzare gli occhi dalle pagine perché, Woww, che impressione, che brividi! Ho avuto la sensazione di guardare un film, un thriller magistrale. In più, tra le righe si nota, o meglio, si comprende una lezione importante. Spesso non ci rendiamo conto di ciò che diciamo, usiamo leggerezza magari offendendo, giudicando. Questo lo sa bene uno dei protagonisti che ne pagherà le conseguenze a caro prezzo. Non dico altro! Dovete leggerlo, non ve ne pentirete! Mettete in lista questo libro.

Complimenti a Roberto Ciardiello che ringrazio per avermi donato questa opportunità, e ringrazio per la pazienza e l’attesa.

Buona Amabile lettura

Biografia Autore

Roberto Ciardiello ho iniziato a scrivere qualche anno fa, brevi racconti hanno passato qualche selezione per comparire in antologie (Delos, Edizioni XII, WePub, Sogno Edizioni). Altre opere brevissime si sono classificate prime o seconde in vari concorsi on line e festival horror a livello nazionale.

Nel 2016 ho pubblicato “La vendetta nel vento” (il lavoro che vi sto sottoponendo) tramite il self publishing di Amazon. Ha avuto un buon riscontro di critica, ma ora si è fermato e vorrei dargli nuova vita.

Ad aprile del 2017 ho pubblicato, sempre self, La casa dalle radici insanguinate.

Notizia Casa editrice

Chi frequenta i social network la conosce già. Così come una moltitudine di autori, lettori e semplici appassionati. Perché la Dark Zone è fin dalla sua nascita un ritrovo caldo e accogliente per tutti coloro che hanno in comune la passione per i libri. Ma da febbraio la “creatura” fortemente voluta da Francesca Pace ha fatto un ulteriore salto di qualità, trasformandosi, da elegante e coinvolgente salottino letterario, in un’Associazione culturale a tutti gli effetti. Ideata in una calda giornata di luglio, tra una chiacchiera e l’altra, la Dark Zone della Pace, pensata come un luogo di incontro tra autori e lettori per scambiare idee, confrontarsi e crescere insieme, è presto diventata un polo di aggregazione e una fucina di idee sempre nuove e fantasiose. Ha unito sotto il suo marchio autori di diverso genere nella creazione di quattro antologie tematiche che costituiscono “Le favole della buona notte della Dark Zone”, e propone eventi online con l’intenzione di promuovere i “suoi” autori. Oggi, dopo i primi mesi di attività, il gioiello della Pace, che tra le altre cose ne amministra le attività sui social network, è diventato dunque un’Associazione culturale.Una crescita voluta fortemente dalla sua ideatrice, che avrà così maggiori possibilità di continuare a perseguire i suoi obiettivi, primo tra tutti quello di promuovere autori editi e non sul web, portando i loro nomi sulle bacheche dei lettori. Senza dimenticare i nuovi obiettivi, come quello di portare e rappresentare su tutto il territorio le decine di autori che fanno parte della Dark Zone, attraverso l’organizzazione di presentazioni e la partecipazione a fiere ed eventi dedicati ai libri e alla letteratura. Missione della Dark Zone sarà anche quella di aprire porte altrimenti sbarrate e permettere agli scrittori di farsi conoscere sia tramite il web, sia fisicamente dai lettori. Ma la Pace non si accontenta di questo e si è prefissata un altro importante traguardo, forse perfino più ambizioso: far pubblicare alcuni autori attraverso la sua nuova Associazione culturale, accompagnandoli e sostenendoli con il suo marchio. Avvalendosi di un team di professionisti tra cui editor, illustratori e social media manager, infatti, la Dark Zone nella sua nuova veste pubblicherà i romanzi di alcuni degli scrittori che fanno parte del gruppo. Il catalogo, almeno all’inizio, conterà pochi titoli. Questo per una precisa scelta editoriale che punterà anzitutto sulla qualità di quei titoli ritenuti davvero validi sotto ogni punto di vista. L’Associazione, infatti, svolgerà le sue attività a titolo completamente gratuito, rifiutando la richiesta di qualsivoglia contributo da parte dell’autore, nel rispetto delle proprie convinzioni e dell’amore per i libri e la letteratura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: