Consigli Per Natale

Si lo so, ogni volta che arriva Natale siamo alla ricerca del Regalo perfetto. Il Trend positivo degli ultimi anni ci dice che molti scelgono un libro. Pero’ non è sempre semplice orientarsi nella scelta, perchè si tratta di un dono che deve incontrare gli interessi e i gusti di chi lo riceve. Pensando di aiutare i più “incerti” ma anche chi vuole regalare una lettura “originale” mi è venuta l’idea di selezionare per voi una serie di Titoli basandomi principalmente sugli eventi occorsi in questo 2019. Dai 50 anni sulla Luna alla caduta del Muro di Berlino……passando da Leonardo a Primo Levi… ..decidendo tra i più significativi e adatti alla circostanza.

Regalare un libro è un pensiero fatto con il cuore, una forma d’amore per chi lo riceve……..

Desiderando di aver fatto cosa gradita vi Auguro buona “scelta” nella speranza che queste Feste siano ricche di Risate, Gioia, Amore e…..soprattutto VALANGHE di LIBRI…..!!!!

Walter Bianco.









50 Anni fa’ l’uomo sulla Luna

 In Italia erano le 22:17:40" di domenica 20 luglio 1969 quando il modulo lunare "Eagle" della missione Nasa Apollo 11 si appoggiava sulla superficie polverosa della Luna.  Un sogno millenario dell'uomo si era realizzato sotto gli occhi di  milioni di telespettatori di fronte alle televisioni in bianco e nero. 

Moon – 50 anni dall’allunaggio

Undici storie, undici autori italiani tra affermati ed esordienti, un unico filo rosso: l’ideale circumnavigazione dello storico allunaggio del 20 luglio 1969, che la RAI immortalò nella epocale e lunga diretta rimasta nella memoria di tantissimi, guidata da Tito Stagno con il mitico Ruggero Orlando in collegamento dagli States. Racconti dei generi più disparati, dalla fantascienza, all’amore, dal fantastico, allo storico, passando per il complottismo. Vicende di volta in volta drammatiche, ironiche, grottesche, intimiste, tutte a loro modo esemplari e con dentro un pizzico di Luna, filtrata attraverso lo sguardo di narratori persino più spericolati di Neil Armstrong e Buzz Aldrin. A conclusione, un’appendice di 16 pagine su carta patinata, con fotografie e relative didascalie, ripercorre le fasi salienti della missione di Armstrong, Aldrin e Collins, arricchendo ancor di più il volume.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/Moon-50-anni-dallallunaggio-Nelli/dp/8833510794/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=moon+lisciani&qid=1575380031&sr=8-1

Quel giorno sulla Luna – di Oriana Fallaci

Come un bambino curioso la scienza va avanti, scopre cose che non sapevamo, provoca cose che non immaginavamo: ma come un bambino incosciente non si chiede mai se ciò che fa è bene o è male. Dove ci porterà questo andare?” Così Oriana Fallaci a Wernher von Braun, considerato uno dei capostipiti del programma spaziale americano. Sono gli anni Sessanta del secolo scorso e la grande scrittrice e giornalista, fin da bambina lettrice appassionata dei capolavori di Jules Verne ed estimatrice da adulta dell’opera di un maestro della fantascienza come Ray Bradbury, si avvicina all’avventura nello spazio affascinata dagli scenari che il futuro preannuncia. Per comprendere a fondo l’esplorazione dell’universo, lo sbarco del primo uomo sulla Luna, la vita nel cosmo, non esita a partire per gli Stati Uniti, inviata da “L’Europeo”, e a trascorrere lunghi periodi nel centro della NASA a Houston e nella base di Cape Kennedy. “Quel giorno sulla Luna” racconta la sua esperienza: Oriana incontra gli astronauti, condivide la loro preparazione, segue i dettagli tecnici, discute con gli scienziati e i medici, espone i propri dubbi, sottolinea i rischi e rivela, anche con spirito critico, le difficoltà. Il materiale che raccoglie è sorprendente per ricchezza e completezza documentativa, per varietà di voci e punti di vista. Nel momento in cui il missile Saturno V si solleva, prevale l’emozione di poter vivere in diretta un avvenimento straordinario. Prefazione di Giosuè Boetto Cohen.

LINK D’ACQUISTO: https://www.amazon.it/Quel-giorno-sulla-Oriana-Fallaci/dp/8817077631/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=QUEL+GIORNO+SULLA+LUNA&qid=1575380328&sr=8-1

Luna. La trilogia.Titan edition – di Ian McDonald

Nel XXII secondo la Luna è stata ormai colonizzata dall’uomo e industrializzata. Le sue preziose risorse – l’elio-3, il carbonio, il ghiaccio e i metalli rari – vengono estratte ed esportate sulla Terra. A controllare il proficuo commercio sono i “Cinque Draghi”, cinque famiglie tanto potenti quanto spietate e pronte a tutto pur di difendere la propria posizione e i propri privilegi. La società spaziale è tornata alle lotte e ai valori feudali, come sa bene Adriana Corta, a capo di una delle corporazioni, che è riuscita a sottrarre il controllo dell’elio-3 alla Mackenzie Metals. Ormai anziana, deve difendere la florida azienda di famiglia dai moltissimi nemici che si è fatta negli anni. Ma basta un niente, nel difficile ambiente lunare, perché le mutevoli lealtà e le macchinazioni politiche dei cinque clan raggiungano il punto di rottura e si scateni una guerra dagli imprevedibili risultati… Una saga stratificata di echi letterari, da Martin al García Márquez di “Cent’anni di solitudine”. Una trilogia piena di avventura che ci spingerà a guardare con occhi nuovi al nostro solo apparentemente innocuo e pacifico satellite. Questa Titan edition di Oscar fantastica contiene 1.959.359 caratteri, spazi esclusi, e pesa 1130 grammi.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/Luna-Trilogia-Ian-Mcdonald/dp/8804714654/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=LUNA+NUOVA&qid=1575380535&sr=8-1

I romanzi della Luna. – di Julies Verne

L’uomo è realmente mai andato sulla Luna? Secondo Jules Verne sì: ci è stato nella seconda metà del XIX secolo. Con i due romanzi “Dalla Terra alla Luna” e “Intorno alla Luna”, raccolti qui in un unico volume, lo scrittore francese si conferma più che mai il padre della moderna fantascienza, per la capacità di immaginare e per certi versi ispirare il futuro.All’indomani della Guerra Civile americana, i membri di un’associazione di artiglieri, rimasti ormai inoperosi, decidono di mettere la loro esperienza balistica al servizio di nuovo ambizioso progetto: costruire un cannone gigantesco per inviare sulla Luna degli esploratori a bordo di un proiettile cavo. Riuscirà l’impresa di questo Apollo 11 ottocentesco?

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/romanzi-della-Luna-Dalla-Intorno-ebook/dp/B07JL5Z9LR/ref=sr_1_11?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=1SF9CRKJXLM19&keywords=dalla+terra+alla+luna+jules+verne&qid=1575380852&sprefix=DALLA+TERRA+ALLA+LUNA%2Caps%2C291&sr=8-11

500 ANNI DALLA MORTE DI LEONARDO DA VINCI

Cinquecento anni fa, ad Amboise, moriva Leonardo da Vinci. Uomo d'ingegno e talento universale del Rinascimento, considerato uno dei più grandi geni dell'umanità, che si manifesto' nei più disparati campi dell'arte e della conoscenza: fu infatti scienziato, filosofo, architetto, pittore, scultore, disegnatore, trattatista, scenografo, anatomista, botanico, musicista ingegnere e progettista.  

Leonardo da Vinci 1452-1519. Ediz. illustrata

Leonardo da Vinci, uomo poliedrico e d’ingegno, talento assoluto del Rinascimento italiano, incarnò in pieno lo spirito universalista della sua epoca. Pittore, scultore, ingegnere, anatomista, musicista e inventore, fu attivo nei più disparati campi dell’arte e della scienza, ed è oggi considerato il più noto tra i protagonisti della cultura, non solo del Rinascimento, ma di tutti i tempi e di tutti i luoghi. Realizzata in occasione della più completa mostra dedicata al genio vinciano, promossa dal Comune di Milano e ideata e prodotta da Palazzo Reale e Skira, questa monografia propone in una visione d’insieme la straordinaria complessità di questa figura come artista, pittore e disegnatore, e, in parte, la sua attività di scienziato e tecnologo, mai considerata nelle mostre sinora realizzate. Dodici sezioni accompagnano il lettore a scoprire l’attività poliedrica di Leonardo, attraverso i dipinti, i codici originali, i disegni autografi (oltre centro, di cui circa trenta dal celeberrimo “Codice Atlantico”) e un formidabile numero di opere d’arte: dipinti, disegni, manoscritti, sculture, incunaboli e cinquecentine provenienti dai più celebri musei e biblioteche del mondo, tra cui capolavori di Antonello da Messina, Botticelli, Filippino Lippi, Paolo Uccello, Ghirlandaio, Verrocchio, Lorenzo di Credi, Della Robbia e Bramante.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/Leonardo-Vinci-1452-1519-Ediz-illustrata/dp/8857227138/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=leonardo+skira&qid=1575382409&sr=8-1

La misura dell’uomo – di Marco Malvaldi

A cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci, Marco Malvaldi gioca con la lingua, la scienza, la storia, il crimine e lo riporta in vita immaginando la sua multiforme intelligenza alle prese con le fragilità e la grandezza dei destini umani.
Ottobre 1493. Firenze è ancora in lutto per la morte di Lorenzo il Magnifico. Le caravelle di Colombo hanno dischiuso gli orizzonti del Nuovo Mondo. Il sistema finanziario contemporaneo si sta consolidando grazie alla diffusione delle lettere di credito. E Milano è nel pieno del suo rinascimento sotto la guida di Ludovico il Moro.A chi si avventura nei cortili del Castello o lungo i Navigli capita di incontrare un uomo sulla quarantina, dalle lunghe vesti rosa, l’aria mite di chi è immerso nei propri pensieri. Vive nei locali attigui alla sua bottega con la madre e un giovinetto amatissimo ma dispettoso, non mangia carne, scrive al contrario e fatica a essere pagato da coloro cui offre i suoi servigi.È Leonardo da Vinci: la sua fama già supera le Alpi giungendo fino alla Francia di re Carlo VIII, che ha inviato a Milano due ambasciatori per chiedere aiuto nella guerra contro gli Aragonesi ma affidando loro anche una missione segreta che riguarda proprio lui. Tutti, infatti, sanno che Leonardo ha un taccuino su cui scrive i suoi progetti più arditi – forse addirittura quello di un invincibile automa guerriero – e che conserva sotto la tunica, vicino al cuore.Ma anche il Moro, spazientito per il ritardo con cui procede il grandioso progetto di statua equestre che gli ha commissionato, ha bisogno di Leonardo: un uomo è stato trovato senza vita in una corte del Castello, sul corpo non appaiono segni di violenza, eppure la sua morte desta gravi sospetti… Bisogna allontanare le ombre della peste e della superstizione, in fretta: e Leonardo non è nelle condizioni di negare aiuto al suo Signore.Un romanzo straordinario, ricco di felicità inventiva, di saperi e perfino di ironia, un’indagine sull’uomo che più di ogni altro ha investigato ogni campo della creatività, un viaggio alla scoperta di qual è – oggi come allora – la misura di ognuno di noi.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/misura-delluomo-Marco-Malvaldi-ebook/dp/B07JHSK3NR/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=3JI448TF8UYBH&keywords=la+misura+delluomo&qid=1575382677&sprefix=LA+MISURA+DELLU%2Caps%2C276&sr=8-1

LEONARDO DA VINCI – di Walter Isaacson

Archetipo ed emblema dell’uomo rinascimentale, Leonardo da Vinci è universalmente riconosciuto come il genio più creativo e multiforme della storia. Dalla sua straordinaria capacità di osservare la natura, indagandone le leggi e i misteri, e di coniugare ricerca scientifica ed espressione artistica sono nati capolavori quali la Gioconda e l’Ultima Cena, ma anche strabilianti intuizioni, come l’idea che un giorno l’uomo, al pari degli uccelli, avrebbe potuto librarsi in cielo a bordo di macchine volanti.Il tratto peculiare di Leonardo è dunque un’insaziabile curiosità nei confronti del mondo circostante, ma alimentata e illuminata da una potente immaginazione visionaria. Ed è proprio questa la caratteristica che ha indotto Walter Isaacson a includere il più celebre artista italiano di tutti i tempi nella cerchia degli «innovatori», che sono l’oggetto privilegiato dei suoi interessi di studioso: come Benjamin Franklin, Albert Einstein e Steve Jobs, Leonardo incarna la capacità di rivoluzionare la propria epoca – e di segnare il destino di quelle a venire – grazie a un’originalissima combinazione di inventiva e raziocinio, realismo e fantasia. Ma il genio di Leonardo, sottolinea Isaacson, era qualcosa di squisitamente «umano», forgiato dalla sua volontà e dalle sue ambizioni, basato su abilità che ognuno di noi potrebbe addirittura aspirare a coltivare, e non esente da imperfezioni e debolezze.Figlio illegittimo di un notaio fiorentino, privo di un’istruzione formale vera e propria (tanto da definirsi «homo sanza lettere, discepolo della esperienza»), fu sostanzialmente un autodidatta, facile alla distrazione e spesso inconcludente, come dimostrano le migliaia di pagine dei suoi taccuini fitte di progetti abbozzati con impegno febbrile e mai realizzati: impianti idraulici, scenografie teatrali, armi da guerra, valvole cardiache, studi per dipinti rimasti purtroppo a uno stadio preparatorio e annotazioni per trattati che non iniziò nemmeno a scrivere.Il documentatissimo volume di Isaacson, arricchito da stupende immagini dei dipinti e dei disegni di Leonardo, delinea i tratti di una personalità eclettica, complessa e per tanti aspetti ancora misteriosa, nella quale le inevitabili ombre rappresentate dai limiti costitutivi della natura umana finiscono per esaltare ancor di più le luci di un ingegno incomparabile, le cui opere, ancora oggi, continuano a suscitare sconfinata ammirazione in tutto il mondo.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/Leonardo-Vinci-Walter-Isaacson-ebook/dp/B076SJWMX7/ref=sr_1_4?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=1XY8KAIYXGDN2&keywords=walter+isaacson&qid=1575382922&sprefix=WALTER+ISA%2Caps%2C274&sr=8-4

Le grandi macchine di Leonardo. 40 invenzioni geniali: com’erano un tempo e come sono oggi

Età di lettura: da 6 a 8 anni.

Il giovane ingegnere Leo, che viene da Vinci e si dice sia un pro-pro-pro nipote del geniale Leonardo, si ritrova coinvolto in un’animata discussione: un collega sostiene che il suo illustre avo sia un genio sopravvalutato e lui si ripromette di fargli cambiare idea. Inizia così una sfida a suon di invenzioni: sommergibili, aeroplani, automobili, carri armati, ma anche ventilatori, viti, chitarre, gru e calcolatrici… 40 macchine ideate da Leonardo da Vinci più di 500 anni fa, che ancora oggi sono attuali e utilissime! Il libro contiene inoltre tanti esperimenti che evidenziano i principi scientifici alle base delle invenzioni leonardesche e invita il lettore a cimentarsi nella costruzione di alcuni progetti.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/grandi-macchine-Leonardo-invenzioni-geniali/dp/8873079733/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=LA+MACCHINA+DI+LEONARDO&qid=1575383158&sr=8-2

30 ANNI DALLA CADUTA DEL MURO DI BERLINO

 Gioia e picconate, abbracci e idranti, sbarre che si alzano e fiumane di  vessati che sfociano nella libertà, l'euforico stordimento prodotto  dall'onda d'urto del treno della Storia quando passa sferragliando e  fischiando così sonoramente da rendere impossibile non accorgersene: la notte della caduta del Muro di Berlino, 30 anni fa, era il 9 novembre del 1989

Il muro di Berlino. Storia per immagini del simbolo di un’epoca

9 novembre 1989: sotto i colpi dei berlinesi e gli sguardi impotenti dei militari della DDR crolla il Muro di Berlino. È la fine di un’era. Forse, la vera fine del Novecento. Cade infine la barriera che ha spaccato in due la città ed è diventata il simbolo della divisione del mondo in blocchi contrapposti. Quasi 160 chilometri di cemento e filo spinato, posti di guardia con cecchini armati, 20 bunker e la tristemente famosa “striscia della morte”, i checkpoint Charlie, Alpha e Bravo. Una barriera invalicabile che dal 13 agosto 1961, per quasi trent’anni, ha separato famiglie, amici, destini, mondi. Attraverso le emozionanti immagini degli archivi ANSA, storia e cronaca della più simbolica divisione dell’era contemporanea: l’escalation della Guerra Fredda, la costruzione del Muro, i tentativi di fuga riusciti e quelli soffocati nel sangue, la vita ai tempi delle due Berlino, la terribile Stasi. Fino all’epilogo, al crollo del comunismo, all’abbraccio tra i berlinesi, di nuovo uniti. E poi uno sguardo a quel che resta del Muro oggi, nella capitale della Germania infine riunificata. La storia per immagini dell’ultimo simbolo della Cortina di Ferro.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/Berlino-Storia-immagini-simbolo-unepoca/dp/8877072326/ref=sr_1_3?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=MARCO+GASPARINI&qid=1575383864&sr=8-3

L’anno che cambiò il mondo. La storia non detta della caduta del Muro di Berlino

“Mr Gorbacëv, abbatta quel muro!” Questa la provocazione lanciata da Reagan all’Urss della glasnost’ e riecheggiata per le vie di Berlino il 12 giugno 1987. Fu davvero la fermezza degli Stati Uniti a imprimere la spinta decisiva per la caduta del Muro e la fine della Guerra fredda? L’autore dell'”Anno che cambiò il mondo” ne dubita. In un quadro in presa diretta tra strade, palazzi e salotti del potere, con interviste e ricordi raccolti durante i suoi reportage, Michael Meyer, allora capo della redazione di Newsweek per la Germania e l’Europa orientale, ricostruisce il 1989, anno di sconvolgimenti grandiosi e insondabili. Meyer fu testimone oculare dei mutamenti storici di quel periodo: in Polonia assistette alla rinascita di Solidarnosc, a Praga era al fianco di Václav Havel mentre preparava la Rivoluzione di velluto. Fu l’ultimo giornalista americano a intervistare Nicolae Ceausescu e ad avere libertà di movimento nella Romania soggetta alla sua tirannide; volò a Bucarest con la Luftwaffe tedesca durante i combattimenti che portarono alla deposizione del dittatore e assistette alla sua esecuzione. Il 9 novembre era sul lato orientale della frontiera quando cadde il Muro. Abbattuto a colpi di piccone, grattato con le mani, spinto con i pugni fasciati di stracci. Sparì il Muro, apparve la gente. La Guerra fredda era finita. L’America aveva vinto. La democrazia trionfava. Ma fu un trionfo insidioso, creò il mito dell’onnipotenza americana.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/cambi%C3%B2-mondo-storia-caduta-Berlino/dp/8856504154/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=Michael+Meyer&qid=1575385154&sr=8-1

Il ragazzo di Berlino

Età di lettura: da 12 anni.

Germania, 1972. Alex Ostermann vive con la sua famiglia a Berlino Est. I genitori hanno credenziali irreprensibili per il regime, ma lui e sua sorella Geli non sposano interamente la propaganda sovietica e si ostinano a vedere del buono nella cultura occidentale. Alex è affascinato dalla musica rock, ascolta di nascosto i Rolling Stones e i Led Zeppelin e ha perfino formato una piccola band con alcuni amici. Geli, sempre vestita di nero e con le sue fotografie di edifici in rovina, mostra inclinazioni “decadenti”. A casa, i genitori fingono di disapprovare le passioni dei figli mentre l’unica a parlare in modo critico del regime è la nonna. Alla fine l’eccessivo “individualismo” dei ragazzi, pericoloso per la “causa socialista”, attira l’attenzione della Stasi, che comincia a tenerli d’occhio. Quando le pressioni diventano insopportabili, la famiglia Ostermann riesce a fuggire dalla Ddr, ma a un prezzo che Alex e Geli non sono disposti a pagare.

LINK D’ACQUISTO: https://www.amazon.it/ragazzo-Berlino-Paul-Dowswell/dp/8807910411/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=IL+RAGAZZO+DI+BERLINO&qid=1575384831&sr=8-1

Al di qua del muro. Berlino 1989

Età di lettura: da 9 a 12 anni

Vanna Vannuccini racconta la storia di un gruppo di ragazzi (di circa 12-13 anni) di Berlino Est nel periodo che va da pochi mesi prima della caduta del Muro alla riunificazione della Germania. I ragazzi frequentano una scuola a ridosso del Muro, presenza quotidiana nella loro vita. Ma qual è la quotidianità nella Germania dell’Est? In che cosa è diversa da quella dei loro coetanei che si trovano a pochi metri al di là del Muro? Che cosa succede nell’autunno del 1989? La loro vita sarà la stessa? Tante domande, tante risposte diceva Bertolt Brecht. E questo racconto, che mescola la storia contemporanea con la storia quotidiana è capace, per l’appunto, di rispondere. Torniamo tutti ai mesi decisivi che ci hanno fatto più consapevoli e forse più ricchi di futuro .

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/qua-del-muro-Berlino-1989/dp/8807921502/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=9OHMF9THJVL4&keywords=al+di+qua+del+muro&qid=1575384523&sprefix=AL+DI+%2Caps%2C234&sr=8-1

Anna Frank oggi avrebbe 90 anni.

Anna Frank nacque nel 1929 a Francoforte da una famiglia delle borghesia ebraica. con il sollevarsi dell'antisemitismo in Germania la famiglia tenta  di emigrare negli Stati Uniti, ma non riuscendovi decide di nascondersi, nel luglio del 1942. E' NELL'alloggio segreto che Anna, 13 anni e un carattere vivace e fantasioso, comincia a scrivere in quelle stanze un diario. In questo  esprime  uno sguardo sulla guerra, sul destino del popolo ebraico, sul ruolo della donna nella società.

Diario. Le stesure originali

28 marzo 1944. Il governo olandese in esilio lancia via radio un appello ai connazionali perché conservino ogni testimonianza utile a raccontare ciò che sta accadendo nei Paesi Bassi occupati dai nazisti. Ad ascoltarlo c’è un’adolescente ebrea che vive ad Amsterdam in un nascondiglio. Da grande vuole fare la giornalista o la scrittrice, e da circa due anni tiene un diario: un testo intimo, destinato solo a sé. Ma a partire da quel giorno la “bambina di Amsterdam” si dedica consapevolmente a riscrivere il diario, proprio per conferirgli quel valore eterno. Preziosa fonte storiografica e precoce laboratorio di scrittura, il Diario, nella sua duplice redazione (A e B), mette in luce tutta la valenza umana e letteraria di un «libro composto sul confine dell’abisso». Introduzione di Alberto Cavaglion.

LINK D’ACQUISTO: https://www.amazon.it/Diario-stesure-originali-Anne-Frank/dp/8804707429/ref=tmm_pap_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1575386114&sr=8-11

I Frank. La storia della famiglia di Anne Frank

Una donna di 93 anni muore lasciando una soffitta piena di memorie. Ma se quella signora è Helene Frank, sorella di Otto Frank padre di Anne, il valore di quelle memorie diventa inestimabile. Prima della guerra, quando Otto con la sua famiglia si trasferisce ad Amsterdam, sua madre Alice si stabilisce a Basilea e nella soffitta di casa, che erediterà Helene e poi suo figlio Buddy (compagno di giochi della cugina Anne), accumula ricordi, retaggio della famiglia Frank: oltre seimila documenti tra fotografie, cartoline, disegni, poesie e lettere, tra cui quelle che Otto le spedì da Auschwitz. Il racconto di quelle memorie, costruito dalla moglie di Buddy con la sapiente cura di Mirjam Pressler, restituisce un ritratto inedito e ancora più indelebile della famiglia Frank attraverso la loro fitta corrispondenza: gli amori, le vacanze estive, le angosce e le speranze durante gli anni di attese. E partendo dalla vita di Alice Frank prima della guerra, ci regala anche un’immagine di Anne precedente al “Diario”, una bambina piena di aspettative e opportunità.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/Frank-storia-della-famiglia-Frank/dp/8806209876/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=MIRJAM+PRESSLER&qid=1575386410&sr=8-1

Tutti gli scritti

Anne Frank muore a Bergen-Belsen nel marzo del 1945 pochi mesi dopo essere stata deportata insieme alla sua famiglia. Aveva trascorso i due anni precedenti nascosta nell'”alloggio segreto”, dedicando parte delle sue lunghe giornate alla stesura del suo diario, un documento unico, commovente e sincero. Ma Anne, che sognava di diventare una scrittrice, non si limitò ad affidare al diario la cronaca quotidiana della sua vita in clandestinità. Nonostante l’esistenza impossibile che la guerra e il razzismo antisemita la costrinsero a vivere, infatti, Anne non smise mai di raccontare e di raccontarsi, accumulando pagine e pagine di pensieri, ricordi e annotazioni. “Tutti gli scritti” raccoglie, in un unico volume, tutto questo prezioso materiale. Oltre alle diverse stesure del diario troveremo i suoi racconti, le prime pagine di un abbozzo di romanzo, le poesie e le lettere a lungo rimaste inedite. Un’edizione arricchita da una serie di saggi che ricostruiscono la vita di Anne e della sua famiglia, l’occupazione di Amsterdam e la storia del “Diario”. A completare il volume un apparato fotografico, una tavola cronologica, un albero genealogico e una bibliografia essenziale. Con saggi di Gerhard Hirschfeld, Mirjam Pressler e Francien Prose.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/Tutti-gli-scritti-Anne-Frank/dp/8806224328/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=TUTTI+GLI+SCRITTI+FRANK&qid=1575387087&sr=8-1

Anne Frank. Diario

Settant’anni fa usciva il “Diario” di Anne Frank. Il mondo scopriva il volto intimo dello sterminio nazista attraverso gli occhi di una ragazzina “qualunque”. E oggi, grazie allo sceneggiatore e regista Ari Folman e all’illustratore David Polonsky, le parole di Anne si trasformano in un graphic novel capace di conservarne la forza e di enfatizzarne la straordinaria qualità letteraria. Basandosi sull’unica edizione definitiva del Diario, autorizzata dall’Anne Frank Fonds fondata da Otto Frank, Folman e Polonsky ci consegnano, per mezzo di una prospettiva inedita, la voce di un’adolescente allegra e irriverente, che come ogni sua coetanea – di ieri, di oggi, di sempre – desidera soltanto scoprire un mondo che invece è costretta a sbirciare di nascosto.

LINK D’ACQUISTO: https://www.amazon.it/Anne-Frank-Diario-Ari-Folman/dp/8806233769/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=ARI+FOLMAN&qid=1575386667&sr=8-1

90 anni fa nasceva Martin Luther King

 Martin Luther King nasce il 15 gennaio del 1929 ad Atlanta, in Georgia, nel profondo sud  degli Stati Uniti, dove il razzismo è estremamente radicato. Presa coscienza di questa inaccettabile discriminazione si dedica anima e  corpo allo studio, laureandosi in filosofia e diventando anch’egli  pastore, per poi iniziare la sua inarrestabile e pacifica battaglia contro la segregazione razziale.   

«I have a dream». L’autobiografia del profeta dell’uguaglianza

«I have a dream» è un’ideale autobiografia del più importante e carismatico sostenitore della lotta al razzismo negli Stati Uniti. In queste pagine Martin Luther King Jr rivive attraverso i suoi più importanti scritti pubblici e privati. Passando per episodi commoventi ed esaltanti, si descrivono l’infanzia e la famiglia d’origine, l’educazione ricevuta e le discriminazioni subite, la vocazione religiosa, il rapporto con la moglie Coretta e con i quattro figli. E soprattutto si racconta il crescente impegno politico, che portò King anche in carcere e ne fece il principale punto di riferimento della battaglia per l’emancipazione dei neri d’America. Un’opera che ci fa riscoprire una delle pagine più drammatiche e ricche di speranza della storia del ventesimo secolo.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/have-dream%C2%BB-Lautobiografia-profeta-delluguaglianza/dp/8804682868/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=YAGT579FMPJ8&keywords=i+have+a+dream+martin+luther+king&qid=1575388090&sprefix=I+HAVE+%2Caps%2C372&sr=8-1

Il dono d’amore. Sermoni da «La forza di amare» e altri discorsi

Uscito nel 1963 e pubblicato in Italia con il titolo “La forza di amare”, questo è sicuramente uno dei libri più famosi di Martin Luther King in italiano. Un’opera intensa, forte, dal messaggio più che mai attuale, che parla ancora oggi a tutti noi. Un libro in cui si fondono mirabilmente – raggiungendo un equilibrio forse ineguagliato – le due “anime” di King: il pastore cristiano, che fa del sermone il mezzo preferito per rivolgersi ai fratelli, lui che non aveva intenzione «di fare altro che rimanere un pastore», e l’attivista per i diritti civili, in un’epoca in cui la segregazione razziale macchiava ancora con la sua vergogna la nazione americana. Oggi il libro viene riproposto al pubblico italiano in una nuova edizione, nel 50° anniversario dell’assassinio dell’autore (4 aprile 1968), con l’aggiunta di un testo totalmente inedito in Italia, in cui King raccoglie le impressioni suscitategli da un recente viaggio in Terra Santa. Un viaggio che lo segnò in maniera indelebile: «Non dimenticherò mai quello che ho provato dentro di me».

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/damore-Sermoni-forza-amare%C2%BB-discorsi/dp/8862405251/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=2VIK2KSKPN2BF&keywords=martin+luther+king&qid=1575388232&sprefix=MARTIN+LUT%2Caps%2C238&sr=8-2

Martin Luther King e il suo grande sogno.

Età di lettura: da 8 anni.

Atlanta, 1940. Martin, figlio di un pastore della Chiesa battista, cresce nel sogno di un mondo di fratellanza e inclusione dove ogni ragazzo e ogni uomo sia giudicato per le qualità e il cuore, e non per il colore della pelle. Ogni giorno, invece, aumenta la consapevolezza che la sua gente è vittima di una profonda ingiustizia, costretta a continue umiliazioni e limitazioni alle libertà civili. E allora comincia a combattere. Combatte per la sua personale emancipazione, per aiutare un suo coetaneo ingiustamente accusato di furto, per avere una vita più degna, non solo per sé, ma anche per gli altri, perché non si può essere liberi da soli.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/Martin-Luther-King-grande-sogno/dp/8878747033/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=LAPIS+KING&qid=1575389033&sr=8-1

80 ANNI DALLA NASCITA DI GIOVANNI FALCONE

 Giovanni Falcone (Palermo, 18 maggio1939 – Palermo, 23 maggio1992), è stato un magistrato italiano, vittima di mafia insieme alla moglie Francesca Morvillo e ai tre uomini della scorta . Assieme al collega e amico Paolo Borsellino, Giovanni Falcone è una delle personalità più importanti e prestigiose nella lotta alla mafia in Italia e a livello internazionale.  

Giovanni Falcone un eroe solo. Il tuo lavoro, il nostro presente. I tuoi sogni, il nostro futuro

23 maggio 1992: la strage di Capaci, in cui persero la vita il giudice Giovanni Falcone, sua moglie Francesca e tre uomini della scorta, scosse l’Italia come un terremoto immane, segnando le coscienze e dimostrando l’urgenza di una reazione intransigente e senza tentennamenti contro la mafia, da parte delle istituzioni e della società civile. Da vent’anni Maria Falcone si dedica a mantener viva la memoria di suo fratello con un’attività intensa che serva a tutti, ma specialmente ai giovani, come educazione alla legalità. È un’opera meritoria perché fu proprio grazie al lavoro di Giovanni che lo Stato trovò finalmente il modo per combattere con efficacia il fenomeno mafioso. Eppure – come traspare nelle pagine di questo libro in cui Maria, affiancata dalla giovane giornalista esperta di mafia Francesca Barra, rievoca la vita di suo fratello – Giovanni Falcone si trovò molto spesso solo nel suo cammino. Solo quando insinuarono che si prendeva troppa confidenza con Buscetta. Solo quando i diari di Chinnici furono utilizzati per gettare ombre sul suo operato. Solo quando fu costretto a “mettere i piedi sul sangue del mio amico più caro”, Ninni Cassarà. E poi fu sempre solo perché rinunciò a una vita normale, tanto da doversi spesso tenere a distanza dall’adorata moglie Francesca, da cui pensò addirittura di divorziare pur di tutelarne l’incolumità. Premessa di Leonardo Guarnotta, ricordo di Loris d’Ambrosio, postfazione di Sergio Lari.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/Giovanni-Falcone-lavoro-nostro-presente/dp/8817056170/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=UN+EROE+SOLO&qid=1575389509&sr=8-1

COSE DI COSA NOSTRA

La penna è quella della giornalista francese Marcelle Padovani, ma la voce narrante è quella di Giovanni Falcone. Le venti interviste diventano materiale per dettagliate narrazioni in prima persona che si articolano in sei capitoli, disposti come altrettanti cerchi concentrici attorno al cuore del problema-mafia: lo Stato. Un’analisi che parte dalla violenza, dai messaggi e messaggeri, per arrivare agli innumerevoli intrecci tra vita siciliana e mafia, all’organizzazione in quanto tale, al profitto – sua vera ragion d’essere – e, infine, alla sua essenza: il potere. Una testimonianza resa da Falcone dopo aver lasciato Palermo nel 1991.

LINK D’ACQUISTO: https://www.amazon.it/Cose-Cosa-Nostra-Giovanni-Falcone/dp/8817096083/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=UN+EROE+SOLO&qid=1575389648&sr=8-2

Per questo mi chiamo Giovanni

Età di lettura: da 8 anni.

Giovanni è un bambino di Palermo. Per il suo decimo compleanno, il papà gli regala una giornata speciale, da trascorrere insieme, per spiegargli come mai, di tutti i nomi possibili, per lui è stato scelto proprio Giovanni. Tappa dopo tappa, mentre prende vita il racconto, padre e figlio esplorano Palermo, e la storia di Giovanni Falcone, rievocata nei suoi momentichiave, s’intreccia al presente di una città che lotta per cambiare. Giovanni scopre che il papà non parla di cose astratte: la mafia c’è anche a scuola, nelle piccole prepotenze dei compagni di classe, ed è una nemica da combattere subito, senza aspettare di diventare grandi. Anche se ti chiede di fare delle scelte e subirne le conseguenze. Claudio Stassi, nato e cresciuto a Palermo, interpreta il romanzo di Luigi Cariando in un fumetto che è anche un viaggio nella sua città, dove i colori del presente s’incontrano con il bianco e nero del passato, per una storia di forte impegno civile.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/questo-mi-chiamo-Giovanni/dp/8817119342/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=PER+QUESTO+MI+CHIAMO+GIOVANNI&qid=1575389769&sr=8-1

La locomotiva. Giovanni Falcone e Paolo Borsellino

Un drago chiamato Paura attaccò la vita degli uomini con forza devastante. Poi trovò dimora nelle viscere della terra. Alte volute di denso fumo si alzavano dalle narici e nascondevano i colori del mondo: grigio era quello dei campi, quello del mare e del cielo. Tutto era andato distrutto, regnava disordine caos e anarchia . Nelle strade serpeggiava la paura, uomini dall’animo corrotto e brama di potere dominavano gli altri. Giovanni e Paolo sfidarono l’illegalità e la sopraffazione con la consapevolezza dei pericoli cui sarebbero andati incontro. Giovanni Falcone e Paolo Borsellino erano due colleghi, due magistrati, due amici e quello che li ha uniti nella vita, la lotta senza quartiere alla mafia, li ha uniti nella morte quando prima l’uno e poi l’altro vennero uccisi da Cosa Nostra nel 1992.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/locomotiva-Giovanni-Falcone-Paolo-Borsellino/dp/8827864229/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=NUNZIO+PREZIOSA&qid=1575389911&sr=8-1

100 ANNI DALLA NASCITA DI PRIMO LEVI

 Primo Levi, scrittore e testimone delle deportazioni naziste, nonchè sopravvissuto ai lager hitleriani, nasce il 31 luglio 1919 a Torino. Muore suicida l'11 aprile 1987, probabilmente lacerato dalle  strazianti esperienze vissute e dal quel sottile senso di colpa che  talvolta, assurdamente, si ingenera negli ebrei scampati all'Olocausto:  di essere cioè "colpevoli" di essere sopravvissuti. 

Se questo è un uomo. Ediz. commentata

ubblicato nel 1947 e accolto da Einaudi nel 1958, “Se questo è un uomo” viene da allora continuamente ristampato e tradotto in tutto il mondo. È nota la misura, la compostezza di questo classico dell’esperienza della deportazione, il suo intento di descrivere l’indescrivibile, che ha portato l’autore a affermare “se c’è Auschwitz, quindi non può esserci Dio”. Questa edizione commentata è ricca di riferimenti testuali e per l’acume interpretativo, con note, sin dalla prefazione, sulla struttura, le scelte linguistiche e di contenuto (fornendo particolari sui personaggi descritti nel campo). Cavaglion compie uno scrupoloso lavoro di analisi stilistica, studiando le influenze letterarie (prima di tutto “La Bibbia” e la “Divina Commedia”) ed illuminando di volta in volta interi periodi o singole parole come “gioia”, “fortuna” e “felicità”, paradossalmente i vocaboli più ricorrenti in tutta l’opera di Levi. Un lavoro che “pesa, separa e distingue” in un’opera che non si leggerà mai abbastanza.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/Se-questo-uomo-Ediz-commentata/dp/8806210556/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=SE+QUESTO+E%27+UN+UOMO+CAVAGLION&qid=1575390444&sr=8-1

Tutti i racconti

Il volume raccoglie, per la prima volta, tutti i racconti di Primo Levi, lo scrittore-chimico che si è rivelato come testimone dell’esperienza del lager per affermarsi poi come narratore e saggista. Il libro, curato da Marco Belpoliti, consente al lettore di seguire lungo un percorso coerente lo sviluppo narrativo e stilistico di Primo Levi, evidenziando i molti aspetti dell’opera dello scrittore: le storie autobiografiche ambientate nel lager, i racconti fantastici, i racconti di atmosfera onirico-kafkiana, i racconti di animali costruiti come apologhi morali.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/Tutti-i-racconti-Primo-Levi/dp/8806226355/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=TUTTI+I+RACCONTI+PRIMO+LEVI&qid=1575390670&sr=8-1

Primo Levi. Una vita per immagini. Ediz. illustrata

Nel corso di questi ultimi anni, lo studioso francese Philippe Mesnard ha raccolto in tutta l’Europa tra gli amici e i famigliari di Primo Levi una notevole mole di fotografie che vanno dai primi momenti di vita dello scrittore torinese, ai ricordi di scuola e di università, fino agli ultimi giorni di vita (morto suicida l’11 aprile del 1987). Si tratta di fotografie familiari, del tutto inedite, o di istantanee che colgono Levi sul luogo di lavoro, durante una conferenza, o un raduno di ex deportati; nel corso di una vacanza o legate a premi letterari, in Italia e all’estero. Fotografie che segnano le tappe del progredire del suo lavoro di scrittore e di testimone dell’Olocausto, fino a questo momento conosciute solo da pochi intimi. Esse ci restituiscono un volto inedito e insieme profondamente ricco di suggestioni e di emozioni di uno scrittore sempre schivo. Alternate a un rigoroso studio biografico e a brani dei suoi scritti (tratti sia dalle opere letterarie che da articoli o interviste edite e inedite), queste fotografie costituiscono un utile complemento alla conoscenza e allo studio di Primo Levi scrittore e testimone della tragedia degli ebrei nel corso della seconda guerra mondiale.

LINK D’ACUISTO: https://www.amazon.it/Primo-Levi-immagini-Ediz-illustrata/dp/8831795961/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=PHILIPPE+MESNARD+PRIMO+LEVI&qid=1575390784&sr=8-1

174517. Deportato: Primo Levi

174 517 Quel numero di matricola impresso sulla pelle, tatuato sul braccio sinistro del prigioniero, è carico di valenza simbolica; è il segno indelebile che marchia il deportato e annienta la sua persona. 174 è il numero del vagone su cui aveva viaggiato, la seconda parte è il numero progressivo delle persone trasportate. Primo Levi era il cinquecento diciassettesimo uomo che scendeva dal treno quel giorno. Era il 26 febbraio 1944, quando varcava la porta di un inferno inimmaginabile.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/174517-Deportato-Primo-Giovanna-Carbone/dp/8861536913/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=174517&qid=1575390891&sr=8-1

100 ANNI DALLA NASCITA DI SALINGER

J. D. Salinger (New York, 1º gennaio 1919 – Cornish, 27 gennaio 2010), è stato uno scrittore statunitense  divenuto celebre per aver scritto Il giovane Holden (The Catcher in the Rye), romanzo di formazione che diventa un classico della letteratura americana.I temi principali nei lavori di Salinger sono la descrizione dei pensieri e delle azioni di giovani disadattati, adolescenti silenziosi che non esprimono ciò che provano, e il disgusto per la società borghese e convenzionale. Salinger fu uno degli ispiratori del movimento letterario della Beat Generation, insieme ad altri autori.

Il giovane Holden

Sono passati più di sessant’anni da quando è stato scritto, ma continuiamo a vederlo, Holden Caufield, con quell’aria scocciata, insofferente alle ipocrisie e al conformismo, lui e tutto quello che gli è cascato addosso dal giorno in cui lasciò l’Istituto Pencey con una bocciatura in tasca e nessuna voglia di farlo sapere ai suoi. La trama è tutta qui, narrata da quella voce spiccia e senza fronzoli. Ma sono i suoi pensieri, il suo umore rabbioso, ad andare in scena. Perché è arrabbiato Holden? Poiché non lo si sa con precisione, ciascuno vi ha letto la propria rabbia, ha assunto il protagonista a “exemplum vitae”, e ciò ne ha decretato l’immenso successo che dura tuttora. Torna, in una nuova traduzione di Matteo Colombo, il libro che ha sconvolto il corso della letteratura contemporanea influenzando l’immaginario collettivo e stilistico del Novecento.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/giovane-Holden-J-D-Salinger/dp/8806218182/ref=asap_bc?ie=UTF8

Un amore di Salinger

In una caffetteria nel New Hampshire, Frédéric Beigbeder vede una fotografia che lo colpisce. Lo scatto ha bloccato la risata di una ragazza giovane, i capelli scuri pettinati di lato e la bocca spalancata in un sorriso sfavillante, il collo scoperto a esprimere una tensione fiduciosa verso la vita. La ragazza si chiama Oona O’Neill, suo padre è un famoso drammaturgo che l’ha abbandonata quando aveva solo due anni per trasferirsi con la nuova moglie in Europa e al quale lei per anni ha scritto cartoline da innamorata. A diciott’anni sposa Charlie Chaplin e sarà ricordata come la sua ultima moglie. Ma c’è un dettaglio meno conosciuto nella vita di questa ragazza che sorride all’obbiettivo, pronta a credere a qualsiasi cosa la vita le racconti. Quando aveva quindici anni, Oona si era innamorata di uno scrittore, il più geniale e misantropo di tutti: J.D. Salinger. Lo scrittore preferito di Frédéric Beigbeder. Questa storia inizia quindi con un doppio incontro. Quello di Oona e Salinger, così determinante per la scrittura del “Giovane Holden” eppure così misconosciuto. E quello di Frédéric Beigbeder con questa storia: partito all’assalto del fortino dove il suo autore preferito vive recluso, capisce ben presto di non poterlo raggiungere e via via che i suoi tentativi di entrare in contatto con l’autore mitico vengono frustrati, il personaggio di Oona prende corpo nelle sue fantasie da scrittore.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/amore-Salinger-Fr%C3%A9d%C3%A9ric-Beigbeder/dp/8804660279/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=2A4SBR94XBYVI&keywords=un+amore+di+salinger&qid=1575391935&s=books&sprefix=UN+AMORE+DI+SA%2Cstripbooks%2C433&sr=1-1

J. D. Salinger: Il mito della letteratura americana

Il libro che ti racconta la storia, il pensiero e il successo di uno dei geni della letteratura. Con solo quattro libri pubblicati mentre era in vita, J. D. Salinger è diventato uno degli autori più amati del XX secolo. Il suo romanzo “Il giovane Holden”, pubblicato nel 1951, fu subito un best-seller e il libro di culto di un’intera generazione. Nonostante una carriera di successo, quarant’anni prima della sua morte Salinger decise che non avrebbe avuto nessun tipo di contatto con il pubblico, che non avrebbe pubblicato mai più niente e che avrebbe continuato a scrivere unicamente ed esclusivamente per sé. La vita di Salinger – piena di enigmi, ombre e misteri – ha appassionato pubblico e critica tanto da creare un mito senza tempo. Con questo libro ne ripercorri la storia e hai un’introduzione alla vita di uno dei maggiori geni della letteratura del Novecento. Contenuti principali . L’infanzia e gli studi di Salinger . I primi racconti . La guerra e la vita in Europa . Il rientro negli Stati Uniti e il successo . “Il giovane Holden” . Il ritiro dalla vita pubblica e la costruzione del mito.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/J-D-Salinger-letteratura-americana/dp/8827406425/ref=sr_1_6?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=ANDREA+LATTANZI+BARCELO&qid=1575392460&s=books&sr=1-6

Il mio Salinger

La Seconda Guerra Mondiale, un disturbo post traumatico da stress, la Germania, l’amore e un matrimonio di otto mesi: prima di diventare l’acclamato autore del romanzo “Il giovane Holden”, J.D. Salinger era Jerome, sergente americano in un’Europa piena di ferite aperte, innamorato di Sylvia Welter, giovane dottoressa tedesca dal passato oscuro, forse legato al Nazismo. Dimenticata per decenni e mai nominata dallo stesso Salinger, Sylvia ci racconta il grande amore che la unì allo scrittore più famoso degli Stati Uniti d’America.

LINK D’ACQUISTO: https://www.amazon.it/mio-Salinger-Valentina-Grande/dp/8899016836/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=VALENTINA+GRANDE+SALINGER&qid=1575392501&s=books&sr=1-1

ERNEST HEMINGWAY NASCEVA 120 ANNI FA’

 Ernest Hemingway nasce 120 anni fa, il 21 luglio 1899  Curioso, esuberante, avventuroso, viaggiatore inquieto vive un'esistenza  turbolenta. Scrittore e giornalista riceve per Il  vecchio e il mare il Premio Pulitzer nel 1953,  poi il Premio Nobel nel  1954. La sua scrittura è diretta, secca, oggettiva, paratattica senza  fronzoli, ma vitale e sincera.

Il vecchio e il mare

Dopo ottantaquattro giorni durante i quali non è riuscito a pescare nulla, il vecchio Santiago trova la forza di riprendere il mare: questa nuova battuta di pesca rinnova il suo apprendistato di pescatore e sigilla la sua simbolica iniziazione. Nella disperata caccia a un enorme pesce spada dei Caraibi. nella lotta quasi a mani nude contro gli squali che un pezzo alla volta gli strappano la preda, lasciandogli solo il simbolo della vittoria e della maledizione finalmente sconfitta. Santiago stabilisce, forse per la prima volta, una vera fratellanza con le forze incontenibili della natura. E, soprattutto, trova dentro di sé il segno e la presenza del proprio coraggio, la giustificazione di tutta una vita. Postfazione di Fernanda Pivano.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/vecchio-mare-Ernest-Hemingway/dp/8804667877/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=1ODELYR1RN168&keywords=il+vecchio+e+il+mare&qid=1575394958&s=books&sprefix=IL+VECCHIO%2Cstripbooks%2C293&sr=1-1

Tutti i racconti

Un Meridiano che raccoglie, per la prima volta in Italia, il corpus finalmente completo dei racconti di Hemingway: i famosi Quarantanove racconti, le short-stories pubblicate in seguito e i racconti postumi. La curatela è stata affidata a Fernanda Pivano, legata a Hemingway da una lunga amicizia.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/Tutti-i-racconti-Ernest-Hemingway/dp/8804335394/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=3IUP6CFVCXYTD&keywords=hemingway+tutti+i+racconti&qid=1575395493&s=books&sprefix=HEMINGWAY+TUTT%2Cstripbooks%2C222&sr=1-1

HEMINGWAY

È una biografia appassionata, basata su documenti di prima mano e lettere inedite, questa che Fernanda Pivano ha dedicato a Hemingway, lo scrittore-mito del Novecento, cui fu legata da un profondo sodalizio professionale. Dalle belle pagine, che non si succedono in ordine cronologico, ma sotto l’incalzare dei ricordi e delle emozioni, emerge in una luce nuova la figura di questo genio sfortunato che, con un sorriso triste fino alla disperazione, diceva di aver conquistato il Nobel solo perché nel libro “Il vecchio e il mare” non c’erano parolacce. Dalle stesse pagine emerge un mondo dove il ritratto della realtà è intriso di tragedia e di amore per la vita. Come sanno quelli che, a sua somiglianza, cominciano, qualunque cosa accada, le giornate cantando .

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/Hemingway-Fernanda-Pivano/dp/8845283569/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=hemingway+PIVANO&qid=1575395679&s=books&sr=1-1

Il leone buono. Oscar Junior

Età di lettura: da 7 anni.

Tra tutti i leoni d’Africa, ce n’è uno un po’ diverso. Lui non mangia mercanti indù, ma la pasta con gli scampi e ha le ali sulla groppa. Così, quando gli altri leoni infastiditi dalla sua bontà lo minacciano, se ne vola via e torna a Venezia, dove trova il padre e i suoi vecchi amici e si consola con un bicchiere di succo di pomodoro. Ma i viaggi, si sa, possono cambiare le persone… e gli animali.

LINK D’ACQUISTO: https://www.amazon.it/leone-buono-Ernest-Hemingway/dp/8804631961/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=IL+LEONE+BUONO&qid=1575395934&s=books&sr=1-1

.

10 ANNI FA’ MORIVA ALDA MERINI……

 Il primo novembre di 10 anni fa, a 78 anni, moriva Alda Merini, tra le più grandi poetesse italiane. Un'esistenza difficile la sua, segnata dal disagio fisico ed economico,  un ventennale fatto di entrare ed uscire da ospedali psichiatrici 

L’altra verità. Diario di una diversa

Un alternarsi di orrore e solitudine, di incapacità di comprendere e di essere compresi, in una narrazione che nonostante tutto è un inno alla vita e alla forza del “sentire”. Alda Merini ripercorre il suo ricovero decennale in manicomio: il racconto della vita nella clinica psichiatrica, tra elettroshock e autentiche torture, libera lo sguardo della poetessa su questo inferno, come un’onda che alterna la lucidità all’incanto. Un diario senza traccia di sentimentalismo o di facili condanne, in cui emerge lo “sperdimento”, ma anche la sicurezza di sé e delle proprie emozioni in una sorta di innocenza primaria che tutto osserva e trasforma, senza mai disconoscere la malattia, o la fatica del non sentire i ritmi e i bisogni altrui, in una riflessione che si fa poesia, negli interrogativi e nei dubbi che divengono rime a lacerare il torpore, l’abitudine, l’indifferenza e la paura del mondo che c’è “fuori”.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/Laltra-verit%C3%A0-Diario-una-diversa/dp/8817065358/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=2YYM34QFUFP3J&keywords=l+altra+verit%C3%A0+diario+di+una+diversa&qid=1575396456&s=books&sprefix=L+ALTRA+VERIT%2Cstripbooks%2C242&sr=1-1

Folle, folle, folle di amore per te. Poesie per giovani innamorati

Una raccolta di poesie sulla scia delle raccolte “Questo amore” di Prévert. In questo libro sono raccolte 40 poesie con alcuni inediti. Poesie da leggere, da recitare, da copiare, da usare, da regalare: per tutti i giovani che, grazie a un libro, riescono così ad esprimere i propri sentimenti più profondi e complessi. Il testo contiene un pensiero di Roberto Vecchioni.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/Folle-folle-Poesie-giovani-innamorati/dp/8884511291/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=FOLLE+FOLLE+DI+AMORE&qid=1575396643&s=books&sr=1-1

Alda Merini, mia madre

Alda Merini è la poetessa più amata del Novecento italiano, perché ha saputo sublimare la sua dolorosa esperienza biografica in poesia pura. Per questa ragione è stata elogiata da importanti critici letterari e insieme adorata da lettrici e lettori. Una vita, la sua, appassionante e appassionata, drammatica ed eccezionale: il precoce talento e la frequentazione fin da giovanissima dei maggiori intellettuali, la malattia mentale e i ricoveri in manicomio, i due matrimoni e i grandi amori, la celebrità arrivata tardi, il quartiere-mondo dei Navigli a Milano… In questo libro Emanuela, la figlia maggiore di Alda, per la prima volta ricostruisce la storia della madre, e la racconta nella quotidianità e nella dimensione domestica, con la sua generosità e le sue eccentricità; e nelle vicende letterarie ed editoriali, fatte di anni di silenzio e altri di successo. Viene fuori un ritratto franco e intenso di una donna, una mamma, un’artista che, pur tra mille momenti bui, non si è mai data per vinta.

LINK D’ACQUISTO : https://www.amazon.it/Alda-Merini-madre-Emanuela-Carniti/dp/8862669577/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=3E8UJZA30C5TB&keywords=alda+merini+mia+madre&qid=1575396764&s=books&sprefix=ALDA+MERINI+MIA%2Cstripbooks%2C236&sr=1-1

CONFUSIONE DI STELLE

Gli anni Ottanta, dopo il ricovero manicomiale, sono stati il periodo d’oro per la poesia di Alda Merini, basti pensare a due raccolte-capolavoro come “La Terra Santa”, pubblicata da Scheiwiller nel 1984, e “Testamento”, pubblicata da Crocetti nel 1988 a cura di Raboni. E proprio al quadriennio 1982-85 risale la settantina di poesie ritrovate nella corrispondenza di Oreste Macrí da Riccardo Redivo e Ornella Spagnulo, insieme a molte lettere della poetessa che si rivolgeva all’amico critico sia per questioni letterarie sia per questioni legate alla sua complicata vita familiare. E infatti una parte di queste poesie trattano in versi gli stessi argomenti delle lettere: in particolare il rapporto con il secondo marito, il poeta e medico Michele Pierri. Le poesie sono dunque del miglior livello nella vasta produzione della poetessa e non risentono di quel certo automatismo del periodo piú tardo. Ad accompagnarle nel volume anche quattro racconti e quattro originalissime auto-interviste.

LINK D’ACQUISTO: https://www.amazon.it/Confusione-stelle-Alda-Merini/dp/8806242512/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=CONFUSIONE+DI+STELLE&qid=1575396870&s=books&sr=1-1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: