Segnalazione: “Il Verbo di A’Alwe” di Andrea Agomeri

Scheda Libro.

Titolo: Il Verbo di A’ Alwe

Autore: Andrea Agomeri

Editore: Editore GDS

Pagine: 361

Data uscita: 8 ottobre 2019

Genere: Fantasy

ASIN: B07YXK6L8P

Sinossi

Quando il bosco di Lorgul inizia a sussurrare presagi di morte, per Andrel non rimane altro che aggrapparsi all’istinto di sopravvivenza. Ma dal momento in cui l’oscura selva decide di mostrare il suo vero volto, nulla potrà più trascendere l’immaginazione, se non il nulla stesso. Inizia così un’odissea per terra e per mari, tra battaglie ed epici duelli,alla ricerca di una bambina, fonte di salvezza contro l’orda del Male che avanza. Un invisibile nemico li attenderà, un’indecifrabile realtà li accompagnerà,una segreta alleanza li sosterrà. Dalla drammaticità degli eventi, eroici cavalieri all’ombra delle Tenebre vedranno emergere dai propri conflitti interiori quei valori persi nel profondo del cuore umano. È infatti in un viaggio spirituale che i protagonisti dovranno affrontare la loro prova più dura ed è nel verbo di Lei, di A’alwe, che dovranno trovare quella fede che li renderà invulnerabili. Un cammino fatto di illusioni e verità, di macabre conoscenze e profetici disegni. Un cammino che porterà alla rivelazione e alla redenzione. Sarà pianto delle Tenebre, grido degli abissi o un’alba morente incatenata da un imperituro tramonto?

Estratto I

L’odio rafforzò ilMale. Confinate e relegate in un’altra dimensione, le forze maligneriuscirono, col tempo, a crearsi un passaggio per il mondo attuale.Dapprincipio l’aria, poi la terra e le acque, si impregnarono di questeforze demoniache che, col passare dei secoli, sfociarono in una forzasenziente capace di pensare, di creare e di distruggere. La sua unicadevozione era quella della morte. Il tempo trascorse, la storia si coprìdella sua polvere, le epoche si succedettero all’ombra dei miti, all’ombradelle leggende. Una di queste vuole che, nei tempi più bui dell’umanità,comparvero Dodici Cavalieri, a cui il Creatore, in un passato assai remoto,aveva dato loro il potere di scacciare gli spiriti immondi e di guarireogni sorta di malattia e d’infermità. Fu l’inizio della Guerra Sacra, una leggenda.

Estratto II

Suoni raccapriccianti, urla e lamenti, si mescolarono in unamacabra scena assieme alla visione del sangue che ghirlandava lavegetazione. Fu la fine della tregua dei sensi e il principio di quanto piùimmondo e impuro ci possa essere per la mente. La realtà aveva mostrato ledifformità dei suoi due volti ed ora era il lato oscuro e spietato di essaa manifestarsi in tutta la sua crudeltà.

Estratto III

Un meravigliososorriso trasparì vivo in quel volto di lucentezza. Julien non reagì, ma silasciò andare a quel effluvio di armonia e serenità che in quel momento lastava investendo. La bambina la fissò intensamente, quasi affascinata, poile sovrappose la mano sulla sua, quella in cui ancora era adagiata lafoglia. Questa improvvisamente germogliò in una gemma d’oro che sisbriciolò in polvere di vita. La fanciulla vi soffiò sopra ed un ventagliodi stille dorate irradiò su ogni cosa, portando con sé il seme dellarinascita. La notte venne tagliata da mille scie luminose. Julien visse ilsogno, impassibile dinanzi allo stupore. Poi tutto svanì, lasciando unsegno indelebile nel cuore della Mohariana.

Biografia Autore

Mi chiamo Andrea Agomeri, classe ‘78 e risiedo ad Aprilia (LT) con miamoglie Mara. Sono laureato in Scienze Naturali, con una specializzazione inbiotecnologie cellulari delle piante.L’opera che vi propongo è un fantasy epico composto da 854 pagine,suddiviso in due volumi ed edito da GDS editrice. Ambientato in un mondoimmaginario che ricalca l’epoca medievale, tra duelli e misteri, battagliee avventure per terre e per mari, dove valorosi cavalieri, all’ombra delleTenebre, vedono emergere dai propri conflitti interiori e dalle propriepaure il richiamo del Verbo della Luce. La narrazione è in terza persona edè molto descrittiva ed introspettiva. Non manca la morale che va ricercatanelle parole di A’alwe, una bambina immaginaria che incarna i puri principidell’uomo, il cui sentiero è costantemente all’ombra del peccato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: