E ascoltai solo me stesso – di Giovanni Margarone.

TITOLO: E ASCOLTAI SOLO ME STESSO

AUTORE: GIOVANNI MARGARONE

CASA EDITRICE : Kimerik

ANNO DI PUBLICAZIONE: 22 giugno 2019

GENERE: NARRATIVA

FORMATO: RILEGATO/E-BOOK

LINK D’ACQUISTO: https://www.kimerik.it/SchedaProdotto.asp?Id=3450

AMAZON : https://www.amazon.it/ascoltai-solo-me-stesso/dp/8893758768/ref=tmm_pap_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=&sr=

AUTORE

Mi Presento……..

Giovanni Margarone, Nato nel 1965 ad Alessandria, da padre siciliano e madre ligure, ho vissuto in Liguria fino a ventun anni. Quando lasciai la mia terra per andare in Friuli, per motivi di lavoro, era il 1986. Sono sempre stato un lettore assiduo, cultore altresì di filosofia e musica. La scrittura e la musica, in particolare, sono stati, sin da quando ero ragazzo, le mie vocazioni naturali; per questo a 12 anni, mentre intraprendevo lo studio del pianoforte, mi cimentai a scrivere due romanzi, mai pubblicati, che gelosamente ho sempre conservato fra i miei cimeli. Da allora, ho continuato a scrivere pensieri, brevi racconti che però ho sempre poi riposto nel cassetto, mentre tanti sono andati purtroppo perduti.Sono uno scrittore di narrativa. I miei romanzi rientrano maggiormente in quelli di formazione, per via dell’evoluzione che fanno compiere (innanzitutto interiore, e non solo) ai protagonisti (dall’infanzia all’età adulta, risalendo sovente alle origini, scavando nella storia del personaggio). Forte è la componente introspettiva e psicologica, nonché l’evocazione al neorealismo del ‘900 italiano, per cui il personaggio resta sempre e comunque l’elemento centrale delle narrazioni, che potrebbero essere quindi ambientate in qualunque luogo. Per questo, le descrizioni dei luoghi in cui i personaggi si muovono fungono essenzialmente da supporto, senza peraltro appesantire, ma concedendo la giusta enfasi.Ho sempre avuto una spiccata attenzione verso la letteratura ottocentesca russa, francese e tedesca (in particolare Dostoevskij, Flaubert, Proust, Goethe, Gogol, Tolstoj, Bulgakov, Prevost, Balzac per citarne alcuni); senza dimenticare i riferimenti al novecento italiano, nelle figure, fra gli altri, di Pirandello, Svevo, Cassola, Calvino, Cesare Pavese e Umberto Eco. Autori, come dico sempre, che mi hanno fatto scuola, e che ritengo abbiano contribuito ineludibilmente alla mia maturazione letteraria e stilistica. Sono un fermo sostenitore della versione cartacea dei libri di qualunque genere, trovandomi d’accordo con Camilleri quando dice che il libro è caldo; pur ritenendo che l’informatica e il web in generale siano strumenti ormai essenziali per qualsiasi tipo di attività, compresa quella letteraria.
Nel 2011, approfittando delle opportunità della rete, avevo creato un blog IDEE… di Giovanni Margarone dal quale avevo tratto spunti per il saggio “Oltre l’orizzonte” pubblicato nel 2013.
Soddisfatto di quel lavoro, ho finora scritto e pubblicato quattro romanzi:

“Note fragili” (2018, seconda edizione),
“Le ombre delle verità svelate (2018, seconda edizione),
“E ascoltai solo me stesso” (2019, seconda edizione),
“Quella notte senza luna” (2018).Inoltre, nel 2019 un mio racconto “Il segreto del casone” è stato inserito nell’antologia “Friulani per sempre” – con postfazione di Bruno Pizzul – edito da “Edizioni della sera”.

RICONOSCIMENTI………..

“E ascoltai solo me stesso” ha ottenuto:

“2° posto al Premio letterario internazionale “Lilly Brogi La Pergola Arte 2019” XI Ed. di Firenze.

“Finalista al Premio Letterario Internazionale di Poesia e Narrativa “Virgilio in Antica Atella” II edizione 2019 di Frattaminore (NA), la posizione sarà noto il giorno della premiazione.
Le mie opere sono recensite e segnalate in vari blog letterari e riviste.

CASA EDITRICE

Kimerik – La Storia…

Questo è un progetto editoriale unico: una Casa Editrice moderna che presta grande attenzione ai nuovi media, che sa ascoltare i propri lettori, ma che non dimentica che un libro è un fruscio antico di pagine. Distribuzione tradizionale (nelle librerie) e forte presenza anche sul Web (infatti le opere pubblicate dei nostri Autori hanno anche un mercato on line supportato da un commercio elettronico dinamico e sicuro), fanno della Kimerik un’azienda con una grande propulsione espansiva (2000 pubblicazioni attive e una frequenza di stampa tra le più alte in Italia).
Ci piace precisare che la Casa Editrice Kimerik non ha mai usufruito di contributi statali. Siamo ciò che siamo, con la nostra energia, con la nostra voglia di essere, con la nostra determinazione… con la nostra voglia di rimanere liberi.

SINOSSI

Jacques, un giovane della provincia francese, durante il proprio percorso tardo adolescenziale conosce Michel Dubois, un anziano agricoltore di origine spagnola dal misterioso passato che vive un’esistenza solitaria nel sud della Francia, nei cui confronti la popolazione del paese nutre profondi preconcetti. In questa fase la vicenda umana di Jacques si arricchisce anche del rapporto sentimentale con la coetanea Josephine. Tali incontri, in un crescendo di subitanei colpi di scena, rappresenteranno per il protagonista dei naturali concetti paradigmatici della maturazione esistenziale, nonché una sorta di palingenesi, vista come rinascita spirituale e sociale non solo personale ma collettiva.

Recensione a cura di Walter Bianco.

Giovanni Margarone ha scritto un libro che oltre ad offrire tante chiavi di lettura, appassiona e coinvolge grazie ai Personaggi che emergono per la loro veridicità che li rende facilmente riconosciuti, e per una Storia che vede Protagonista un giovane “anticonformista” nel bel mezzo di un classico conflitto generazionale , riuscirà a trasformare una punizione paterna in qualcosa di speciale, in un amicizia così forte da abbattere il Pregiudizio che offuscava le menti di una piccola e chiusa Provincia Francese.

Jacques , diviso tra il timore referenziale del padre e l’amore incondizionato per la madre, vive inizialmente la sua vita scolastica senza troppi successi fino a quando scoprirà il suo grande dono : la scrittura. Deluse però le aspettative dei Genitori si ritroverà per “punizione” a coinvivere con Michel Dubois , personaggio negativamente tratteggiato dalle tante dicerie e maldicenze dai paesani; inizialmente il rapporto tra i due sarà freddo ma poi poco a poco la compagnia gioverà ad entrambi. Michel Dubois ,complice un caffè, riuscirà ad aprirsi e a raccontare la sua vicenda passata nella quale Jacques troverà tanta sofferenza ma anche una Verità che fino ad allora aveva solo studiato nei libri di scuola; una Testimonianza in cui traspare una ferita non ancora del tutto rimarginata, vittima di una vicenda del XX° secolo ricordata come una delle più violente ma presto dimenticata.

L’Autore , attraverso questa amicizia, descrive il processo di maturazione di Jacques che presto diventa più pensieroso e ponderato, rafforzato dalla vicinanza di Michel e dal rapporto a distanza con Josephine con la quale, dopo un iniziale imbarazzo, aveva creato un rapporto che andava al di là di un semplice amore adolescenziale.

Col passar del tempo il Protagonista capisce che Michel Dubois era un uomo che aveva sofferto tanto nella vita e per questo meritava rispetto e soprattutto era degno di essere rivalutato agli occhi della gente; da lui impara la lezione più importante : Essere umili e sempre pronti ad affrontare le avversità con Forza e Coraggio.

Dopo una Narrazione che viaggia tra Presente e Passato, nella parte conclusiva del libro il Lettore sarà testimone di questo MIRACOLO compiuto dal giovane Jacques , che sarà chiamato però a fronteggiare diverse situazioni inattese che lo porteranno da una felicità per aver conseguito quello prefissato verso un sentimento di angoscia; la Vita doveva andare avanti nonostante tutto e porterà Jacques a divenire sempre più assennato nell’affrontare le responsabilità sempre con un pizzico di paura di non farcela.

Complimenti sinceri a Giovanni Margarone perchè ha creato una Storia che è universalmente riconosciuta , con Personaggi che potrebbero “sopravvivere” anche in un ambiente differente da quello scelto dall’Autore proprio perchè dotati di una forza nascosta; Il Genere Narrativo poi si evolve in un Romanzo di Formazione che vede il nostro Protagonista diviso tra una maturazione personale e un sentimento di Amicizia, tra un Sentimento patito e la voglia di abbattere quel muro eretto dalla mentalità chiusa contaminata dal Pregiudizio, un Amore che nel bene e nel Male condiziona ma riscatta grazie all’intervento di un Ragazzo che nella sua “ribellione” decide di ASCOLTARE SOLO SE STESSO….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: