” La Bambina che annusava i Libri” di Manuela Chiarottino.

Scheda Libro. 

Titolo: La bambina che annusava i libri

Autore: Manuela Chiarottino

Editore: More Stories

Genere: Contemporary Romance

Pagine: 264

Data d’uscita: 8 luglio 2019

Prezzo: € 2,99 ebook – € 10,39 cartaceo

 

Recensione a cura di Daniela Sardella. 

Siete in libreria alla ricerca del prossimo libro che vi farà compagnia, quali criteri seguite nella scelta? Molti hanno delle idee chiare, altri guidati da un consiglio, ma spesso, durante la nostra ricerca l’ attenzione verte su altro, forse  una copertina accattivante, un tema interessante, sta di fatto , e ne sono sicura, che dalla libreria uscirete con piu’ di un libro. Mi chiedo cosa vi attrae in quel momento? Spesso mi capita di imbattermi in frasi tipo: ” Il libro mi ha chiamata”, oppure, ” I colori e l’ immagine mi hanno rapita”, semplici particolari che hanno un effetto immediato suscitando l’ attenzione del lettore, ed è proprio ciò che mi è successo in questo caso! Il titolo è stato un vero richiamo,  vi sto parlando del nuovo racconto scritto dall’ Autrice Manuela Chiarottino : ” La Bambina che annusava i Libri”. 

Personalmente amo il profumo dei libri, il toccare quelle pagine ruvide , il loro suono, ogni cosa, e leggendo questo titolo così Accattivante , mi son detta : ” E’ la storia per me “, così subito in lista. Con mia grande sorpresa, grazie a  Francesca Ghezzani  e la nostra collaborazione nata qualche mese fa, uno degli ultimi libri inviati, di cui avremmo fatto la recensione era proprio ” La Bambina che annusava i libri”! Felice per l’ opportunità ho iniziato  questo racconto. L’ Istinto non mi aveva  tradito  ciò che avrei trovato all’ interno non lo avrei minimamente immaginato, cose che, aimè non sapevo , cose che mi hanno letteralmente sbalordito , affascinato e la cura utilizzata nelle descrizioni precise e  delicate non hanno che impreziosito il tutto!

Perdonatemi per aver prolungato  l’ introduzione, ma alcune volte non puoi farne a meno! Adesso parliamo a grandi linee del libro.                                                                          La storia narra di una deliziosa Bambina, Stella . Amava a dismisura i libri e il mondo che girava intorno ad essi e  alla loro storia. Notava ogni particolare, anche il piu’ piccolo e insignificante, si perdeva nelle storie, riusciva a sognare ad occhi aperti e poi il loro profumo , accarezzare quelle pagine antiche gli regalava emozioni uniche.  Stella apparteneva ad una generazione di librai e tipografi, la stessa mamma, Aurora, creava libri con illustrazioni fantastiche e tutto questo non faceva che accrescere quell’ amore già sviluppato da bambina. La cosa che piu’ adorava ricordare della mamma era il fatto che ideava ex libris , e quando finalmente anche Stella aveva il suo ex libris personale , come del resto tutta la famiglia Baraldi ne possedeva uno , il suo amore si elevò a dismisura, ma questo è solo l’ inizio della storia!

Prima di tutto comprendiamo cosa sono gli ex libris.

Il significato della parola ex libris è: ” Questo libro è di..” Non è altro che un etichetta, come spiega la stessa scrittrice Manuela Chiarottino, che indica il nome e il cognome del proprietario di un volume o di una raccolta. Può essere personalizzata con un disegno , un motto, un simbolo o uno stemma araldico. Uno degli ex libris menzionato anche nel racconto, è  un ex libris xilografico piu’ antico , quello di Johann Knabensberg  , cappellano di una nobile famiglia bavarese , risalente al 1459. Interessante vero?

Ora che sappiamo cosa sono gli ex libris, argomento portante della storia, andiamo avanti. Con il passare degli anni l’ amore per i libri di certo non si smorzò , ma cresceva sempre piu’. Dopo la morte della mamma , Stella iniziò a curare la libreria di famiglia che portava il delizioso nome della sua mamma. Stella era un’ esperta , preparata e pronta ad aiutare e consigliare ogni lettore indirizzandolo nella scelta giusta, ciò di cui avevano bisogno e con la sua passione travolgente riusciva a trascinare nel mondo della lettura anche i piu’ scettici! Il sogno di Stella era creare un luogo tranquillo , ampliare la libreria , creare gruppi lettura e tante altre iniziative sfiziose e originali, ma il padre non era d’ accordo. Voleva un futuro diverso per la figlia, voleva spezzare quella catena fatta di cose incomprensibili per lui. Non amava i libri , non amava la libreria, odiava quel mondo che di certo non era il suo , non gli apparteneva si sentiva fuori luogo , come del resto si sentiva lontano da quella famiglia creando  rotture importanti. Un argomento che Stella non amava affrontare sia per la perdita della mamma , perdita ancora viva, e sia per il nonno venuto a mancare da poco. Erano complitici, lui c’ era sempre , sapeva come alleviare i suoi malumori ,  figura importante per lei , ma era  una figura  ingombrante per il padre, ed oltre a questo aspetto che creava astio tra padre e figlia , si aggiunse una scoperta, un messaggio da parte del nonno. Le aveva lasciato un regalo , ma non uno qualunque! Si trattava di un antico libro , prezioso , unico ma c’ era altro! Il nonno fece riferimento ad un tesoro di valore inestimabile e una volta trovato sarebbe appartenuto all’ unica erede ritenuta degna, ovvero Stella!

Nel racconto si presentano misteri affascinanti, personaggi ambigui e intriganti, personaggi che saranno importanti nel cammino di Stella, non solo per scoprire e capire cosa il nonno gli aveva lasciato, ma soprattutto risulteranno necessarie riguardo il cammino interiore che  Stella dovrà affrontare fatto di dubbi e incertezze, incomprensioni importanti verso quella figura paterna che sentiva ormai distante.            Un libro che ha tanto all’ interno. Passeremo da verità nascoste, insegnamenti importanti e luoghi sublimi decritti minuziosamente , tanto da immaginarti accanto a Stella nella sua folle e incredibile ricerca.                                                                                             Ho adorato questo libro perché mi sono sentita davvero partecipe della storia. Complice il fatto che il luogo dove è ambientato il racconto mi affascina notevolmente , l’ amore per i libri e le vicende che essi stessi raccontano con il loro aspetto vissuto e accurato , totalmente diverso da quello odierno, mi sono sentita tra gli scaffali della libreria Aurora , persa nell’ infinita bellezza fatta di eleganza. La scrittura utilizzata dalla scrittrice è fluida senza sbavature, accattivante mai noiosa o fuori luogo, direi piuttosto armoniosa sotto ogni aspetto. Non aggiungo altro se non un mio pensiero personale: ” Tutti gli amanti della lettura dovrebbero prendere in considerazione questo splendido libro!

Buona lettura!

Trama Ufficiale . 

Per Stella, cresciuta in una famiglia di antichi stampatori, i libri sono come degli amici. Non solo ama leggerli, ma li conosce profondamente, riuscendo a distinguerli dall’odore e dalla grana delle pagine, capacità fondamentali per lavorare, insieme al padre, nella libreria di famiglia. La vita tranquilla di Stella subisce un brusco cambiamento quando la ragazza riceve in eredità dal nonno un libro molto antico e una strana lettera. In essa si parla di una collezione di volumi preziosi, nascosti in un luogo segreto. Sta a lei
risolvere l’enigma del nonno e ritrovarli. In una ricerca convulsa tra i paesi della Toscana, in compagnia di un affascinante e ambiguo restauratore, Stella si addentrerà nei misteri della sua famiglia e del suo cuore, imparando a lasciarsi andare ai sentimenti, pagina dopo pagina.

Editore: More Stories
Link: https://www.amazon.it/bambina-che-annusava-libri-ebook/dp/B07T31R4RC

Biografia Autore. 

Manuela Chiarottino, è nata e vive in provincia di Torino. Ama pasticciare con il cernit, dipingere su
ceramica o legno, e creare quadri di sabbia, uno dei quali è diventato la cover del suo primo romanzo
Arriveranno le farfalle. Vincitrice del concorso Verbania for Women 2019 e del premio Fondazione Marazza
per la narrativa per l’infanzia, nella scrittura ama il genere rosa, declinato in diverse sfumature. Tra le sue
pubblicazioni si annoverano: La locanda sul porto (Triskell, 2019), La custode della seta (Buendia Books,
2019), Tutti i colori di Byron (Buendia Books, 2018, vincitore del concorso “Barbera da… leggere”), Bea la
gatta investigatrice (Self, 2019), Il gioco dei desideri (Amarganta, 2018), Maga per caso (Le Mezzelane,
2018), La rosa del deserto (Triskell, 2018), Sex toys e mucho amor (Self, 2017), Un amore a cinque stelle
(Triskell, 2016,vincitore del concorso “Fiori di acciaio”), Cuori al galoppo (Rizzoli 2016), Due passi avanti un
passo indietro (Amarganta, 2016), Il mio perfetto vestito portafortuna (La Corte, 2016), Ancora prima di
incontrarti (Rizzoli, 2015) e molti altri.

Pagina fb: https://www.facebook.com/manuelachiarottinoautrice/

Sito: https://manuelachiarottino.wordpress.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: