” Il Silenzio addosso ” di Stefania Convalle.

Dettagli Prodotto.

Autrice: Stefania Convalle.

Editore: Edizioni Convalle
Collana: Sole
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 26 marzo 2018
Pagine: 172 p., Brossura.
EAN: 9788885434172

 

Link d’ Acquisto:

 

Recensione a cura di Daniela Sardella.

Cari Lettori sono qui con un nuovo libro da recensire, ed è  talmente difficile trovare un giusto inizio che , prima di digitare queste parole, ho fissato lo schermo del mio Pc per diverso tempo. Vi domanderete, perché? Ecco il racconto mi ha letteralmente rapito mente e cuore, trascinata nel vivo della storia, ero in un altra dimensione, accanto a chi affrontava quella vita fatta di un  dolore Immane lasciandomi senza fiato e senza parole, ovvero, vorrei scrivere talmente tanto che non so da dove cominciare, ma riordino le idee, prendo respiro e proseguo. Come prima cosa ringrazio Francesca Ghezzani che mi ha proposto gentilmente una collaborazione. Conoscere nuovi Autori è un grande privilegio, e in questa occasione ho avuto il piacere e l’ onore di leggere questo  libro stupefacente! Vi parlo dell’ Autrice Stefania Convalle con ” Il Silenzio Addosso”.

 

” Sfilare la mano dalla sua è stata la prova piu’ dura della mia esistenza. Una mano inerte dai pochi anni, giovane e liscia come un frutto ancora sull’ albero. ….. Dio , perché mi hai tolto una parte di me, quella piu’ importante”.

Inizia così e dopo aver compreso tutto il dolore racchiuso in queste parole, inevitabilmente sono scoppiata in lacrime. Si, avete capito benissimo! Non so se a voi capitano queste reazioni, ma certamente, nel mio caso, la Scrittrice è riuscita a toccarmi nel profondo, mi ha portato nell’ Abisso in cui viveva la protagonista. Quando ho letto le parole citate su , il cuore si è spezzato, frantumato in mille pezzi, una morsa stretta al collo ed è lì che ho domandato a me stessa: ” Riuscirò a leggere fino alla fine?”                     La morte ti distrugge! Perdere una persona cara è un dolore immenso, ma perdere il proprio figlio, la vita che hai protetto dal momento che sei venuto a conoscenza della sua piccola presenza che cresceva dentro te, credo fermamente che sia inspiegabile.

Chiara è una donna avvolta nel dolore nella disperazione. La vita spezzata del suo piccolo Marco ha distrutto la sua stessa esistenza! Marco era stato privato accidentalmente di crescere, e lei si ritrovava in un Abisso pieno di domande, di “Se” , di “Perché”. Desiderava solo raggiungere il suo amore, non le  importava di nulla, vivere non aveva senso, ormai era come un fantasma su quella terra senza colori , senza profumi, avvolta in abiti neri. Il rituale era sempre lo stesso, recarsi al luogo dove riposava il piccolo angelo. Non esisteva nulla per Chiara! Ma dopo un episodio straziante comprese che era arrivata in fondo a quel’ abisso e grazie ad una amica decise di allontanarsi spostandosi da quel luogo fatto di Dolore e Disperazione. Così si recò a Milano ,cercò un lavoro, ma solo per affogare i pensieri e continuare una vita in attesa della sua stessa morte, perché era solo questo che attendeva. Non voleva ricominciare, assolutamente no! Non si reputava degna di una seconda occasione, avrebbe trovato un impiego solo per sostenersi in attesa della fine.

Tra dubbi e incertezze, si ritrovò in un ristorante. La mansione come lavapiatti le offriva l’ opportunità di restare in un angolo, non aveva bisogno di interagire con il resto dei collaboratori, e pur se risultava misteriosa e strana ai loro occhi , non le importava. Affogare i pensieri e le sue mani nell’ acqua fatta di schiuma le bastava, fino a quando Giulia, la proprietaria del locale, non decise di avvicinarla per conoscere chi e cosa si nascondeva dietro quegli occhi pieni di infinito dolore. Lei e la sua esistenza fatta solo di grande passione per la cucina e il ristorante passato amorevolmente dal padre. Giulia era sola! La Brigata che dirigeva era l’ unica famiglia , e visto che Chiara era entrata a farne parte, l’ obbiettivo di integrarla a tutti gli effetti era una vera missione. Ma oltre a Chiara e Giulia conosceremo altri personaggi di cui inevitabilmente il cammino va ad intrecciarsi con le due donne. Abbiamo un uomo distrutto dai sensi di colpa, un perdono che non arriverà mai perché l’ errore commesso è troppo grande, incontreremo un personaggio avvolto nel silenzio e non solo! Comprenderemo come le vite inevitabilmente possono intrecciarsi, scontrarsi creando nuove scelte, nuovi destini o semplicemente un futuro differente fatto di nuove possibilità! Ma chi avrà il coraggio di abbracciare le nuove possibilità? Chi riuscirà a trovare la pace o meglio ci sarà mai pace?

Una storia piena,  coinvolgente, differente, straziante e talmente reale da farti provare milioni di emozioni!  Sono caduta nell’ abisso ! Si , sono caduta con Chiara! Quella donna avvolta negli abiti neri, smagrita, occhi fissi nel vuoto, una donna distrutta da una perdita troppo grande. L’ Autrice mi ha rapito. Si va oltre alle solite descrizioni del personaggio! Ho sentito il pianto di Chiara, la rabbia, il rancore, quella voglia di urlare al mondo una  disperazione senza fine. Un passo del racconto mi ha davvero stroncato!        Il giorno che sfortunatamente trovò chiuso il cancello dove riposava il piccolo Marco. Impossibile non vivere quell’ attimo di costernazione! Come catapultata in un altra dimensione, potevo guardare una Chiara urlare dinanzi un muro il nome del piccolo angelo, un muro che li divideva. Era distrutta! Ogni giorno da quel tragico incidente si era recata dal suo amore assoluto, per sentire la presenza e per far sentire tutto il suo calore , ma quel giorno non riuscì ad arrivare in tempo e quando trovò chiuso l’ unico accesso che li divideva fu travolta dallo sconforto piu’ straziante che si possa immaginare. Questo è solo un piccolo passo di ciò che troverete all’ interno, perché c’è tanto tanto in questo Capolavoro! Dal profondo del cuore ringrazio l’ Autrice che ha saputo regalarmi davvero tanto e di sicuro, ” Il Silenzio Addosso”, sarà inserito nella lista delle letture preferite e spero che questa recensione possa invogliarne la lettura, nel frattempo vi lascio un passo scritto dall’ Autrice.

“Il suo Dolore, se solo si tende l’ orecchio, non ha bisogno                                                                   di Parole, arriva forte e chiaro a chi le è vicino”.

 

Biografia Autrice.

Stefania Convalle ha al suo attivo numerose pubblicazioni: romanzi, poesie, racconti, opere
sperimentali, come “Dalla A alla Zeta” scritto in collaborazione con altri tre autori. Gli
ultimi romanzi: “Dipende da dove vuoi andare” (uscito per la prima volta con GoWare
e in lavorazione in una nuova edizione con Edizioni Convalle) ha vinto il Premio Giovani
“Microeditoria di qualità” 2017, ed è stato presentato nel programma “Milleeunlibro” di
Rai 1; “Il silenzio addosso” ha avuto dei riconoscimenti, il più importante il Premio
Giovani “Micoreditoria di qualità” 2018, ed è stato presentato nel programma
“Milleeunlibro” di Rai 1. Ultima opera uscita: “Cerca di non mancarmi troppo”, un
romanzo scritto a quattro mani.
Scrittrice, organizzatrice di eventi culturali, ha fondato il Premio Letterario “Dentro
l’amore”; Writer Coach, Talent Scout, Stefania Convalle è anche editrice dal 2017, anno di
fondazione della Edizioni Convalle, “una casa editrice col cuore d’autore”, come ama
definirla.

Trama Ufficiale.
“Il silenzio addosso” è un romanzo a più voci dove i protagonisti si raccontano, coinvolgendo il lettore nelle loro vicissitudini. Chiara, Giulia, la Sciamana, Alessandro, Edoardo e Fabio: sei personaggi che intrecceranno le loro vite, caso o Destino, e insieme sapranno trovare una nuova speranza di vita. Un romanzo avvincente che analizza le pieghe dell’anima con i suoi silenzi. Un romanzo che accompagna il lettore attraverso tematiche importanti che attraversano il cammino dei protagonisti. L’autrice continua il suo percorso nella scrittura che indaga l’animo umano, maschile e femminile, di fronte alla varie tappe della vita. Lo fa con la leggerezza che contraddistingue il suo stile, concludendo sempre con un messaggio di speranza.

 

Notizie Casa Editrice.

Il 2 Febbraio 2017 nasce, in Luna crescente, la Edizioni Convalle.
Una nuova fase della mia vita: non solo scrittrice, ma anche editrice. Un doppio ruolo che mi darà la possibilità di fare l’editore col cuore di un autore.
So bene cosa significhi affidare un proprio scritto ad una casa editrice, e spesso accade che i nostri “figli” di carta vengano trascurati. Ecco perché il proposito numero uno è accogliere le vostre opere con affetto, rispetto, per poi prenderle per mano nel cammino di una pubblicazione sana e felice!
Idee? Tante. Progetti? Un’infinità.
Cosa cerco: autori che si mettano in gioco, autori che abbiano qualcosa da dire con le proprie opere, autori che dimostrino cura nei testi che mi vorranno proporre – testi di qualsiasi genere, senza preclusione alcuna – autori con i quali formare una squadra perché la parola d’ordine sarà “INSIEME”.
Non state sognando: è nata la VOSTRA casa editrice.
Stefania Convalle

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: