“Kora Key” di Barbara Scudieri

Dettagli Prodotto.

Autore : Barbara Scudieri.
Genere:
Formato: Formato Kindle
Dimensioni file: 1470 KB
Lunghezza stampa: 340
Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
Lingua: Italiano
ASIN: B0796W35K6

Link d’ acquisto:
https://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=qf_sp_asin_til&t=dany05-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS1=1&asins=1976970415&linkId=6cfa3b94ebe436248c9bd35adf44c629&bc1=FFFFFF&lt1=_top&fc1=333333&lc1=0066C0&bg1=FFFFFF&f=ifr

Recensione a cura di Daniela Sardella.

Come vi comportate quando ultimate una lettura? Lasciate scorrere un lasso di tempo particolare prima di imbarcarvi nella prossima, in modo da gustarvi ancora la storia e i personaggi o vi lanciate senza sosta in un nuovo racconto? Ognuno di noi reagisce e si comporta in maniera differente, come sono differenti le sensazioni e le emozioni che proviamo. Credo che dipenda dal legame creato tra lettore, narratore , personaggi, luogo. Alcuni suscitano indifferenza , altri si insinuano nella mente talmente tanto da non uscire piu’, lasciano un segno profondo , incancellabile direi, che sia per le tematiche affrontate o il rivedersi in uno dei protagonisti ,ma succede, almeno per me è così! Solitamente passo da una lettura all’ altra senza problemi, la voglia di leggere è troppo forte per perdere tempo, ma ….e dico ma.…. i personaggi spesso “Restano”, alcuni sono lì presenti nella mente , non mi abbandonano, prendono un posto importante un angolino nella testa e “Restano”. Questo è il caso di Kora Key un thriller eccezionale, un thriller che ti prende davvero!
Da dove comincio? A Wow … il luogo dove si svolge la storia. Moonlife una città misteriosa dove niente e come sembra. Dava l’ aspetto di una semplice città di cui tutti gli abitanti conoscevano ogni passo del proprio vicinato,. All’ inizio una città tranquilla forse anche troppo fino a che un giorno cambiò tutto drasticamente. L’ aria , l’ atmosfera che regnava era di paura, ostilità , pregiudizi e solitudine, tutti chiusi in se stessi per un motivo o per un altro avevano creato barriere dovute ad un avvenimento spiacevole consumato in quel luogo dimenticato da tutti! Avete mai giocato a Guardie e Ladri? Ora vi domanderete il legame tra questo quesito al thriller in questione dov’è! Il filo che lega , a volte, gioco e fatalità è minimo! Tutto a inizio così a Moonlife . Due bimbe Mel e Elly , mentre erano da sole in casa, o quasi sole, vista la presenza di Lyle che lavorava nello scantinato, iniziarono un gioco all’ apparenza innocente, un gioco spiegato proprio da quest’ ultimo che vedendo le due bimbe annoiarsi, gli raccontò di come lui e suo fratello si divertissero tanto giocando a Guardie e Ladri. Ma quell’ atmosfera giocosa e leggera si trasformò in un incubo agghiacciante! Al posto di una pistola ad acqua, le bimbe utilizzarono una vera, trovata nella loro abitazione ed è in quel momento che si consumò una tragedia avvolta nello stupore, nella paura e nell’ incredulità della gente e soprattutto nell’ incredulità di Lyle che si sentì colpevole di quel gesto assurdo!
Un episodio che lasciò pietrificata tutta la comunità! Mille quesiti si aggiravano attorno a quel caso sconcertante. Perché le bimbe erano sole? Dov’ erano i genitori e come mai possedevano un arma in casa, visto che fino a quel giorno la serenità regnava sovrana a Moonlife. E che ruolo aveva Lyle nella vicenda? Ma piu’ avanti le cose peggiorarono notevolmente. Un nuovo caso scosse tutta la gente, una bambina era sparita in piena notte, e ancora una volta l’ accusa ricadeva su Lyle. Un ragazzo chiuso nel suo mondo. Si sentiva colpevole della disgrazia consumata tempo a dietro e per questo aveva tentato il suicidio piu’ volte in modo da mettere a tacere le voci esterne e le voci che albergavano in lui e di certo questa nuova accusa non fece altro che aggravare la situazione tanto da spingerlo a prendere in considerazione un assurdo messaggio trovato sull’ automobile: ” Vuoi farla finita e non ci riesci? Contatta Kora Key , l’ angelo della morte”. Preso principalmente da un anima esausta contattò l’ angelo e seguì tutte le sue istruzioni senza se e senza ma , immaginando solo di porre fine ad una lunga sofferenza che lo tormentava ormai da anni. Ma nel medesimo istante le accuse ricaddero , per assurdo , anche su Evelyn , una giovane donna affetta da Agorafobia. A causa di questo disturbo ,affidava tutte le commissioni al vecchio amico Lyle. Si fidava di lui, un amico di vecchia data che provvedeva ad ogni suo bisogno in maniera diligente e seria. Avevano restaurato un rapporto ancora piu’ forte, si aiutavano a vicenda , nessuna persona presente in quella città aveva il piacere di conversare con entrambi, per questo si sostenevano l’ un l’ altro e forse per questo erano i maggiori sospettati! Ma cosa c’è dietro tutto questo? Cosa nasconde questa città misteriosa?
Una storia piena e intrigante! La scrittrice mi ha davvero sorpresa curando ogni minimo dettaglio che va dalle descrizioni dei personaggi ai luoghi dove si consuma la storia. La capacità di far materializzare i personaggi nella mente in maniera così viva tanto da poterli quasi toccare con mano, l’ ambiente i nomi utilizzati della città e dintorni, singolari direi… vi dico solo che tali nomi riportano tutti alla natura! Ma all’ interno ci sono altre particolarità da scoprire e vi assicuro che è strabiliante la fantasia utilizzata dalla scrittrice. Personalmente è un thriller che merita di esser letto, per niente prevedibile, per niente scontato, ogni passo fatto sei sicuro di aver capito e risolto il caso ma frazione di secondi e boom ….. c’è un nuovo elemento , un nuovo dubbio e questo ti porta a non staccarti mai dalle righe!! Quindi complimenti a Barbara Scudieri !!

Biografia Autrice.

Barbara Scudieri è nata a Napoli il 10 Febbraio 1979. Laureata al DAMS di Roma Tre.Amante della scrittura e del cinema, ha pubblicato il suo romanzo d’ esordio nel 2012 ” La Donna senza Nome “. Ha, inoltre, pubblicato “Nello Specchio “( raccolta di racconti del mistero), “Fine ” , thriller psicologico scritto insieme al marito e scrittore Marco Martano , ” La donna e l’ uomo nel cinema di Alfred Hitchcock ” per gli appassionati del genere.

Sinossi.

Nella misteriosa città di Moonlife una bambina di nome Lilianne Taylor scompare nel nulla. Quella stessa notte in cui la neve ricopre lentamente la città, la vicina di casa dei Taylor, Evelyn Green, una donna che da circa dieci anni vive rinchiusa tra le pareti della sua casa, viene risucchiata dall’incubo di un ricordo lontano, scivolando tra le infide ombre del passato. Quella stessa notte scompare anche Lyle Thompson, vicino di casa dei Taylor e migliore amico di Evelyn Green. Ad attenderlo nella sua fuga un’imponente scogliera, un faro bianchissimo e l’appuntamento segreto con una donna misteriosa di nome Kora Key, che si definisce “l’angelo della morte”. Ma chi è realmente Kora Key? Chi si nasconde dietro l’identità di questa donna misteriosa? A Moonlife arriva Lene Why, una detective dall’aspetto spettrale, la quale cercherà di ricomporre i pezzi del puzzle e di tessere le fila delle storie di Evelyn Green, Lyle Thompson e di Kora Key, cercando di scoprire la verità sulla scomparsa della piccola Lilianne e indagando sui reali legami che uniscono questi personaggi enigmatici le cui vite sono accomunate tutte dalla solitudine e dai segreti legati al passato.

Una risposta a "“Kora Key” di Barbara Scudieri"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: